Secondo la medicina tradizionale cinese e la terapia dell’agopuntura, i punti di pressione del corpo umano sono determinati dal passaggio di energia: se vengono adeguatamente stimolati, è possibile curare sintomi dolorosi, patologie croniche, nausee e molto altro.

Agopuntura e punti energetici

La teoria cinese dell’energia umana, dice che l’organismo è percorso da dodici meridiani, i canali in cui scorre la qi, la forza vitale di ogni individuo. Quando il flusso si blocca, a causa di malattie, traumi o malesseri emotivi, può svilupparsi una patologia dolorosa o uno stato di disequilibrio.

Nell’agopuntura, i punti energetici possono localizzarsi nei pressi della zona da trattare, altri invece hanno effetto sul lato opposto del corpo

Per ripristinare il corretto passaggio dell’energia interviene l’agopuntura: i punti di pressione sono circa 2000 e vengono definiti da dettagliate mappe mediche. La manipolazione dei sottilissimi aghi sotto pelle può avvenire tramite le mani del terapista o un leggero impulso elettrico.

Ogni punto energetico prende il nome dal meridiano che lo attraversa e viene numerato in base alla direzione della corrente di qi: per comodità, nell’agopuntura i punti possono essere identificati con il nome del loro ruolo terapeutico.

Alcuni punti dell’agopuntura e relativi benefici

Il Ren Mai e il Du Mai sono due meridiani molto importanti che percorrono il corpo nella parte anteriore e posteriore: lungo questi due canali scorre l’energia che regola le funzioni riproduttive, il cervello, la digestione e la postura.

Sulla mano, in corrispondenza della base del dito medio, si trova il punto Pericardio 8 (P 8) che controlla gli stati d’ansia, regola lo stress e migliora la digestione alimentare. È una zona stimolata ad esempio per migliorare le intolleranze alimentari.

In agopuntura, secondo la medicina tradizionale cinese, i punti Ren Mai Concezione numeri 4 e 6 sono ubicati vicino all’ombelico e rappresentano il fulcro dell’energia di tutto il corpo umano. Il punto energetico Rene 1 (KI 1) è localizzato tra il secondo dito del piede ed il tallone: la sua stimolazione ha effetti benefici sull’emotività, è in grado di calmare placare gli stati di agitazione e ricondurre i pensieri alla realtà.

Nei pressi dell’osso iliaco si trova il punto Du Mai numero 4 che sostiene la colonna vertebrale, mentre al centro della testa, lungo la linea che collega le orecchie, si individua il Baihui Dumai 20, che regola gli organi di senso e incentiva le funzioni cerebrali.Mappa dei punti di agopuntura

Nell’agopuntura, i punti da stimolare per curare l’insonnia si trovano sulla fronte all’altezza degli occhi e si chiamano Yintang; stimolando lo stesso punto si agisce anche sulla rinite.

Per i disturbi e le patologie legate all’apparato riproduttivo e alla fertilità, si interviene sul Tituo, situato vicino all’inguine; chi soffre di mal di gola invece, troverà giovamento dalla stimolazione del Dazhui, identificato all’altezza della settima vertebra alla base del collo.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento