dimagrire con agopunturaPer il mondo Occidentale associare l’agopuntura e il dimagrire può apparire strano e non veritiero. Al contrario per gli orientali seguaci della medicina tradizionale cinese, dimagrire con l’agopuntura non è affatto una novità.

Molte persone hanno trovato efficace dimagrire con l’ agopuntura andando a lavorare su specifici punti e meridiani del corpo; ma dove sono posizionati i punti? Ecco i principali punti dell’agopuntura.

Ma come funziona l’agopuntura per dimagrire e quali sono le ragioni per cui si dimagrisce?

C’è da premettere che una dei vari motivi per cui si ingrassa oltre alla quantità e alla qualità dei cibi che vengono ingeriti, è il cattivo funzionamento di un organo deputato alla assimilazione delle sostanze nutritive, organo che viene individuato nella milza.

Il cattivo funzionamento della milza oltre ad essere la causa di un eccesso ponderale, è anche l’origine di pensieri ossessivi laddove il paziente rimuggina le stesse cose o pensieri negativi.

L’agopuntura pertanto agisce in questi due sensi: fisico ed emotivo. Il miglior funzionamento del meridiano della milza permetterà una fluidità energetica migliore dello stesso meridiano il quale funzionando meglio saprà permettere alla milza di assorbire in maniera migliore il senso di fame dando una sensazione di pienezza.

In secondo luogo la persona che assorbirà meglio gli alimenti avrà sicuramente una mente più brillante, libera da intorpidimenti vari e pronta alla decisione.

Molte volta l’agopuntura viene usata per dimagrire anche per liberarsi da una tipologia di fame nervosa che ha una tipologia di origine mentale. In questo caso andando a stimolare alcuni punti dell’orecchio mediante l’auricoloterapia, è possibile attenuare questa dipendenza dal cibo e di conseguenza ottenere una riduzione del peso.

Ovviamente l’agopuntura di per sè non è sufficiente per dimagrire. E’ importante che il paziente collabori attivamente con il terapeuta andando a controllare l’alimentazione e la quantità e la tipologia di cibi ingeriti.

 

Solitamente si cerca di evitare per un periodo tutte le farine e gli zuccheri bianchi e raffinati in modo tale da non indebolire la agopuntura per dimagrimentomilzae di conseguenza tonificarla.

Infine non dimentichiamo che è sempre necessario una attività fisica costante e moderata. Non serve fare molti sforzi ma l’importante è muoversi con abitudine. Una passeggiata quotidiana può essere molto utile per dimagrire e per tonificare non solo la muscolatura ma tutto l’apparato cardio circolatorio.

L’agopuntura per dimagrire è quindi utile ed evita anche di intossicare l’organismo da molti prodotti che promettono un dimagrimento rapido e veloce a scapito sia dei risultati nel lungo termine, sia soprattutto a scapito della salute.

1 Commento

Lascia un commento
  • Bruno Sapelli

    Ottimo articolo, complimenti!

    Molte persone usano l’Agopuntura per liberarsi dalla fame nervosa e grazie alla sensazione di pienezza che ottengono possono sostenere il loro proposito di dimagrire molto più a lungo.

    E per coloro che, invece, NON vogliono ricorrere all’uso degli aghi, nessun problema, possono ottenere gli stessi risultati con altre terapie altrettanto valide, come ad esempio, l’Acupressione o la Pranopressione cutanea. Quest’ultima, confesso, è di parte! ;)

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Lascia un commento