Nella medicina cinese, l’agopuntura rappresenta una delle più antiche terapie fondate sul benessere dell’uomo e l’eliminazione del dolore.

La tradizione medica orientale si fonda sull’importanza della prevenzione, l’eticità del medico e la sinergia tra ambiente e organismo vivente: in questo quadro dunque rivestono un ruolo fondamentale l’alimentazione e tutti quegli strumenti terapici come la diagnostica energetica, il massaggio, la farmacologia cinese che pongono l’uomo al vertice dei valori e di ogni ricerca scientifica. Medicina cinese: l'agopuntura per combattere le malattie

Secondo la più antica medicina cinese, l’agopuntura stessa è quindi un fondamentale strumento medico che pone il paziente al centro della cura e della professionalità del terapista, e si basa completamente sulla medicina tradizionale cinese e i suoi benefici.

I primi agopuntori intervenivano con gli aghi direttamente nelle zone di malessere, ma con il passare dei secoli è stato possibile realizzare una vera e propria mappa energetica dell’organismo umano.

I maggiori esponenti di questa terapia, ritengono che nel corpo si possano individuare circa 2000 punti energetici di pressione: queste zone vanno opportunamente stimolate con la penetrazione degli aghi e un’ulteriore manipolazione manuale o elettrica degli stessi, per sessioni di circa 30 minuti.

La durata e la quantità delle sedute viene stabilita dal terapista a seconda del trattamento e dello stato fisico del paziente.

Medicina cinese, agopuntura e meridiani

Secondo la medicina tradizionale cinese, il corpo dell’uomo è percorso da dodici grandi canali energetici chiamati meridiani, che collegano gli arti agli organi interni. Quando il corpo subisce un trauma fisico o psicologico oppure si ammala, l’energia non riesce più a scorrere liberamente: questo blocco genera dolore e malessere e lo scopo dell’agopuntura è proprio quello di ripristinare il corretto flusso dell’energia, eliminando così ogni sintomo.

Benefici e impieghi dell’agopuntura

Anche nella moderna medicina cinese, l’agopuntura riveste un ruolo di primaria importanza e viene tuttora insegnata nelle università e praticata negli ospedali. In Occidente l’agopuntura ha visto un impressionante sviluppo soprattutto negli ultimi secoli, come terapia di supporto alle tecniche di medicina tradizionale.

Pur non essendo considerata una scienza a tutti gli effetti, i benefici dell’agopuntura cinese sono tuttavia innegabili, da parte di chi si è sottoposto ad almeno una seduta.

Il primo benefico effetto di una seduta di agopuntura è la sensazione di rinvigorimento ed energia (tant’è che molti sportivi tendono sempre più spesso ad inserire l’agopuntura all’interno dei loro piani di allenamento); secondo la medicina cinesel’agopuntura inoltre è in grado di lenire e talvolta di eliminare le sintomatologie dolorose di alcune patologie come il mal di testa, il mal di denti, l’artrite, l’ipo e l’ipertensione.

Anche per la più moderna medicina cinese, l’agopuntura è in grado di agire sullo stato psicologico del soggetto, migliorando lo stato di depressione, sostenendolo nel processo della perdita di peso e nell’abbandono di dipendenze quali droga, alcol e tabacco.I punti energetici dell'agopuntura

Anche la cosmetica ha recentemente abbracciato le terapie di agopuntura per combattere più efficacemente i segni del tempo sulla pelle e ridurre la cellulite.

L’agopuntura inoltre si sta aprendo anche alla medicina veterinaria, per contrastare disordini gastro-intestinali, patologie endocrine e neurologiche, ernie, ed infine nell’ambito della rianimazione e dell’ottimizzazione delle prestazioni sportive degli animali.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento