L’agopuntura fa parte della medicina cinese, essa è una delle terapie curative previste da questo sistema medico.
La medicina cinese è un antichissimo insieme di terapie e metodi che provengono dalle varie regioni della Cina e che si sono unificate in un grande sistema al tempo dell’imperatore Giallo.

La pratica millenaria è diffusa in tutto il mondo, in Italia viene riconoscita come un atto medico e, in quanto tale, praticabile solo da medici laureati e veterinari.

L’agopuntura non si avvale di farmaci e le sue controindicazioni sono pari a zero, eccetto per le donne in stato di gravidanza e per i soggetti che soffrono di malattie cardiovascolari.

L’agopuntura utilizza come strumenti degli aghi molto sottili che vengono inseriti nella parte superficiale della cute in determinati punti, scoprili tutti.

Lo scopo è quello di suscitare la stimolazione di determinate parti del corpo, le quali corrispondono a dei punti di agopuntura specifici.

Il corpo umano infatti, secondo tutta la medicina cinese, è attraversato da flussi di energia.

caratteristiche agopuntura

La mancanza di equilibrio in tali flussi energetici, uno scompenso, un blocco di essi, determina la debolezza del soggetto, l’abbassamento delle sue difese immunitarie e quindi l’insorgere di eventuali patologie.

 

Lo scopo dell’agopuntura è proprio quello di andare a ripristinare l’armonia dell’organismo, per questo sono stati individuati dodici canali energetici, chiamati meridiani, all’interno dei quali scorre proprio questo Qi, o flusso vitale energetico.

Gli aghi quindi premono sui punti di agopuntura che sono situati sulla parte superiore, più esterna, di tali canali.

Così facendo gli aghi vanno a stimolare la reazione energetica anche degli organi più interni, altrimenti irraggiungibili, in quanto essi sono collegati dallo stesso specifico meridiano che viene in quel momento stimolato.

Occorre dunque una piena conoscenza della mappatura del corpo, per capire su quali punti di agopuntura andare ad intervenire con gli appositi aghi.

L’ago in realtà funge da elettrodo che va a modificare le cariche elettriche del nostro corpo, laddove la resistenza elettrica stessa risulta minore e quindi il corpo è maggiormente reattivo.

caratteristiche agopuntura

Essi sono comunque sterili e monouso e in generale non causano alcun dolore.
L’agopuntura mira al recupero di un equilibrio psico-fisico per il quale la collaborazione del paziente è fondamentale e comincia con l’allontanamento da ogni tipo di eccesso che possa condurre ad avere uno stile di vita stressante.

Le patologie che maggiormente vengono curate con l’agopuntura sono i disturbi dell’apparato digerente, del sistema nervoso, le allergie cutanee e respiratorie, i disturbi mestruali e l’infertilità.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento