prodotti alimentazione biologicaPer poter parlare di alimentazione biologica, occorre innanzitutto chiarire di che cosa si tratta e in cosa consiste la coltivazione e la produzione di questo tipo di prodotti.

L’alimentazione biologica è quella che deriva dall’agricoltura biologica, ovvero da coltura in cui non si fa uso di pesticidi, fertilizzanti, concimi chimici ma soltanto di origine organica.

Inoltre i prodotti biologici non hanno né additivi, né conservanti,  e tale mancanza deve essere segnalata nell’etichetta sulla confezione.

Alimentazione biologica: quando i prodotti sono stagionali e sani

Questo si verifica perché innanzitutto si ha il totale rispetto della stagionalità del prodotto, quindi della natura che lo nutre e lo fa maturare, senza spinte ulteriori da parte dell’intervento dell’uomo.

I prodotti biologici sono per legge Ogm free al 100%, inoltre contengono sostanze quali: zuccheri, vitamine, polifenoli, antiossidanti in quantità superiore rispetto agli alimenti convenzionali, e possono certamente essere inseriti nell’ambito dei prodotti da utilizzare per una buona alimentazione, eccone i principi.

Ma per alimentazione biologica si intende anche uno stile di vita sano da costruire con il resto del mondo

 

prodotti stagionali e alimentazione biologica

Non si esagera affermando questo poiché il biologico implica il commercio di quei cibi la cui coltivazione mira al rispetto dell’ambiente e dell’agrosistema, considerando anche il ciclo di vita delle risorse naturali, senza sprechi né eccessi.

Mangiare sano è sinonimo di un organismo in salute, per questo motivo una alimentazione che abbia cura dell’ambiente è un’alimentazione biologica e corretta.

Rispetto ai prodotti convenzionali, la differenza di base risiede nel fatto che in questi ultimi potrebbero trovarsi residui proprio di quelle sostanze chimiche utilizzate in agricoltura e quindi essere dannosi per la salute umana, sul lungo periodo ed ovviamente pur rispettando tutte le norme inerenti l’alimentazione.

Secondo le norme vigenti, un prodotto per essere dichiarato biologico deve risultarlo almeno al 95% della sua composizione, se poi si tratta di un prodotto con un unico ingrediente, questo deve essere biologico al 100%.

Per questa serie di motivi e di caratteristiche comunque il prodotto biologico sul mercato risulta ad oggi più costoso, se confrontato con la stessa categoria di prodotto ma di tipo industrale convenzionale.

Il lavoro che è dietro al prodotto biologico si assume maggiormente il rischio legato ai passaggi naturali delle colture, così pure alle coltivazioni la cui riuscita dipende dalle condizioni climatiche e ai tempi di resa che, senza alcuna aggiunta chimica, sono di natura più lunghi.

Dunque una alimentazione biologica è il passo importante per cercare di mangiare in maniera sana e nel rispetto anche dell’ambiente, quindi della salute a tutto tondo.

L’alimentazione biologica segna un ritorno alla campagna in maniera tradizionale e naturale, per il desiderio di introdurre nel proprio organismo alimenti che mantengano quanto più possibile intatte le proprie risorse nutritive.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento