migliorare la propria alimentazione attraverso i coloriL’alimentazione è la base del buon vivere. Questo concetto era caro agli antichi e merita di essere riscoperto nel nostro presente, fatto di tempi frenetici e di pochi attimi dedicati alla cura di noi stessi. Mangiare in modo sano ed equilibrato non solo può aumentare le funzioni vitali di cui disponiamo, ma al contempo ci rende più belli, più positivi e prchè no più longevi.

I cibi che ogni giorno scegliamo sono lo specchio dei nostri desideri, dei nostri gusti e delle nostre esigenze. L’alimentazione cambia in base alle stagioni ed è importante che essa si ponga in positiva relazione con gli elementi naturali. Al fine di migliorare una dieta che può sembrare non appropriata esistono alcuni trucchi facili da applicare  e perchè no divertenti.

Attraverso un’alimentazione corretta e mirata si possono risolvere o prevenire diversi disturbi, come per esempio eliminare i liquidi in eccesso che come è noto possono portare all’ipertensione; ecco l’alimentazione per eliminare la ritenzione idrica.

Alimentazione: cosa si può fare per migliorarla?

Molte sono le tecniche attuabili, ma per iniziare può essere utile affidarsi alla fantasia e alla cromoterapia. Il potere dei colori è immenso ed esso agisce incosciamente nel nostro umore a diversi stadi di coscienza,

Se la propria alimentazione sembra insoddisfacente, ecco che scegliere di dividerla in base ad una decisione basata sulla divisione cromatica può porsi come una risoluzione del problema saluate e facile da mettere in pratica. Ecco un esempio pratico:

– i cibi dai colori sgargianti aiutano a trovare creatività. Arancione, rosso e giallo sono colori positivi, che apportano un beneficio molto importante a livello pluri sensoriale. Consumare quindi in un dedicato giorno della settimana un agrume quale a un’arancia oppure un pompelmo, della polpa di zucca oppure delle banane può rivelarsi come una vera e propria fonte energetica, inaspettata e naturale.

– i cibi di colore verde sono riposanti e rigeneranti. Questa realtà è riscontrabile in tutti gli alimenti che presentano questi colori, dalle verdure a foglia verde, fino ai piselli e alle alghe. Essi sono inoltre ricchi di sali minerali e quindi da preferire durante la sera.

– i cibi di colore bianco sono nutrienti e distensivi. Bianco è il latte e lo yogurt, ma bianche sono anche alcune tipologie di verdura quali i finocchi, il sedano rapa e l’aglio. Cibi nutrienti ma allo stesso molto disintossicanti. Se tra l’euforia della giornata trascorsa si ricercano momenti rilassanti e depuranti affidarsi al bianco è la scelta ideale!

– anche il nero, presente nei cibi si rivela come sinonimo di introspezione e di ricercatezza. Il riso venere è nero, le melanzane sono nere, così come alcune tipologie di patate ne sfiorano la tinta. Per una serata all’insegna dell’originalità via libera alla fantasia e alla creatività in cucina!

Ad una scelta cromatica va comunque abbinata una varietà nella scelta dei cibi continua e applicata con intelligenza

 

tanti cibi diversi per un'alimentzione equilibrata e completaTutto ciò significa che una dieta positiva deve prevedere un ottimo equilibrio di elementi nutritivi e nel particolare:

– apporto costante e mai tralasciato di carboidrati complessi, per fornire di energia l’organismo e mantenere alta la salute dei capelli, dei tessuti e del sistema nervoso.

– una costante presenza di frutta e verdura, per ricercare i sali minerali e le vitamine necessarie all’organismo-

– un buon apporto proteico, composto da proteine animali ricercabili in carni leggere e bianche e vegetali, da reperire nei legumi-

– un buon apporto di amidi e di fibre, contenuti nei cereali integrali essi riescono a favorire il transito intestinale e a mantenere buone le funzioni digestive.

– una presenza di grassi ‘positivi’, derivati dal consumo di olio di oliva a crudo e di frutta secca come mandorle, nocciole e anacardi, per mantenere un buon tono della pelle e la salubrità delle giunture.

A tutto ciò va affiancata la pratica di evitare cibi troppo grassi, cotti in modo esageratamente lungo e pieni di sale. Anche se a prima vista essi possono sembrare appetitosi, il loro apporto calorico è molto elevato, contengono troppo sale e quindi facilitano la formazione della ritenzione idrica. Essi inoltre provvedono a donare un senso di sazietà effimero, in quanto dopo il loro consumo solitamente arriva la fame!

Meglio preferire cotture leggere, quali il vapore e la piastra e la ricerca di cibi sani, freschi e preferibilmente di provenienza biologica.

Seguendo questi facili ed intuitivi consigli, migliorare la propria alimentazione risulterà facile, conveniente e soprattutto creativo. La fantasia aiuta sempre e nel caso della ricerca della dieta più giusta alle proprie necessità essa può rivelarsi come un reale valore aggiunto!

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento