La stitichezza e la difficoltà a defecare potrebbero essere cause dell’insorgenza della malattia emorroidaria, dunque un’alimentazione corretta per le emorroidi può evitare di arrivare ad una simile complicazione.

Un’alimentazione sana ed equilibrata può influenzare il decorso delle emorroidi in maniera molto positiva, con grande giovamente per tutto l’organismo ed anche per la serenità psicologica del soggetto che ne soffre, come del resto un’alimentazione sana può giovare anche alle donne in menopausa.

Infatti si può individuare facilmente un’alimentazione per le emorroidi che abbia lo scopo di favorire il transito intestinale e di mantenere fluide e voluminose le feci.

Lo scopo è quello di evitare disturbi, dolori o sanguinamenti durante l’evacuazione.

La regola principale per un’alimentazione che contrasti le emorroidi è quella di assumere una dieta ricca di fibre e liquidi.

Una dieta che sia contro l’insorgere delle emorroidi deve essere caratterizzata da un’alimentazione ricca di: carne magra, pesce, legumi, cereali, crusca, alimenti integrali, yogurt con probiotici, formaggi freschi.

prevenire alimentazione emorroidi

L’importante è anche che l’alimentazione contro le emorroidi sia invece povera di: carni rosse, spezie, peperoncino, pepe, formaggi stagionati, cibi fritti, insaccati, crostacei, cioccolato, caffè, alcolici, cacciagione, bibite gassate e cibi molto salati.

L’alimentazione per contrastare le emorroidi dovrebbe quindi prevedere una dieta che abbia pochi zuccheri, pochi grassi ma che sia ricca di frutta e verdura, almeno in cinque porzioni giornaliere, per aumentare l’apporto di fibre, sali minerali, vitamine e liquidi all’interno dell’organismo.

Mangiare nella maniera più giusta significa infatti mangiare anche con tempistiche adeguate. Fare cinque pasti al giorno implica reintegrare il corpo di alimenti essenziali almeno ogni tre ore. L’idea di base è non arrivare mai ad abbuffarsi in poche volte ma in realtà andare a recuperare le energie consumate durante la giornata man mano che le stesse si bruciano.

I liquidi inoltre sono molto importanti nell’alimentazione per le emorroidi, quindi si consiglia di bere almeno due litri di acqua al giorno.

Qualora la quantità di fibre assunte con la normale alimentazione non risulti sufficiente, occorre assumere degli integratori alimentari di fibre. I più utilizzati in questo campo sono i semi di Psillio che, oltre a determinare un’azione lassativa, vanno ad integrare la flora batterica, aumentandone quindi la capacità di rinforzare il sistema immunitario.prevenzione alimentazione emorroidi

Comunque va sempre ricordato che oltre ad una alimentazione corretta per prevenire le emorroidi, anche una regolare attività fisica quotidiana contribuisce a migliorare il metabolismo ed evitare l’insorgere del disturbo della stipsi, andando a favorire il corretto funzionamento dell’apparato cardiocircolatorio.

L’alimentazione contro le emorroidi quindi è un ottimo metodo per evitare che si debbano creare problemi molto fastidiosi.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento