L’alimentazione mediterranea è considerata ufficialmente la migliore del mondo.

Non si tratta solo di gusto ma si intende con alimentazione mediterranea la possibilità di utilizzare prodotti sani e ricchi di sostanze nutrienti abbinati nella maniera più opportuna, per trarne il miglior vantaggio nutrizionale.

Sei celiaco? Scopri quali cibi mangiare e quali evitare, è importante.

L’alimentazione mediterranea innanzitutto è la migliore al mondo in quanto si tratta di una dieta variegata.

Essa ha come punto di forza quello di non prevedere ristrettezze nei piatti anzi, si tratta di saper combinare gli alimenti per ottenere un risultato ottimo sia dal punto di vista qualitativo che quantitativo.

Senza eccessi né appesantimenti, tantomeno senza trattamenti artificiali che possano danneggiare l’equilibrio già offerto dalla natura stessa degli alimenti.indicazioni alimentazione mediterranea

L’alimentazione mediterranea comunque è anche il frutto di ricerche e studi che hanno rilevato come tale combinazione di alimenti riduca la possibilità di numerose malattie cardiovascolari, tra cui l’infarto, e contribuisca così all’allungamento della vita del singolo.

La dieta mediterranea infatti combina nella giusta maniera i carboidrati, le proteine, i grassi, le vitamine e i sali minerali. Essa presuppone che vengano consumati nella giusta quantità: pasta, pane, carne, pesce, frutta e verdura fresche e il tutto sapientemente condito da olio extra vergine di oliva.

In tale regime alimentare, il sale deve essere in quantità molto misurata, invece è gradito un bicchiere di vino che stimola la produzione di succhi gastrici e quindi la digestione.

I grassi saturi andrebbero ridotti, quindi burro, strutto, così anche si consiglia l’eliminazione di prodotti con i conservanti o coloranti, a favore di prodotti freschi.

Alla carne rossa alternare il pesce o carne di pollo, tacchino e coniglio.indicazioni alimentazione mediterranea

Il segreto dell‘alimentazione mediterranea è che essa contempla tutti gli alimenti allo stesso modo, non si prefigge di fissarsi su un unico modo di cucinare e mangiare una pietanza.

La varietà comunque va di pari passo alla qualità dei prodotti, i quali dovrebbero essere il frutto di coltivazioni quanto più possibili naturali, in quanto in realtà coadiuvate dalla ricchezza propria della terra e dalla tipicità del clima.

Sole durante i periodi caldi, inverni miti e autunni o primavere abbastanza piovose, permettono di ottenere delle colture che non necessitano di grandi surrogati per la crescita e lo sviluppo delle piante.

L’arte della cucina mediterranea poi ha fatto e sta facendo il resto, per renderla al top tra le migliori offerte culinarie al mondo.

Oltre ad appagare il palato dei golosi, un’alimentazione come quella mediterranea è in grado di ridurre del 75% il rischio di malattie cardiovascolari in soggetti che abbiano superato i 50 anni di età.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento