L’alimentazione per i neonati è fondamentale al fine di garantire un’ottima crescita al piccolo. Il primo alimento di assoluta efficacia è sicuramente il latte materno; se il tuo bambino è già cresciutello allora impara l’alimentazione per bambini sani e forti.

Nell’alimentazione per neonati il latte materno ha una importanza fondamentale, in quanto esso si presenta ricco di tutti quei nutrienti che permettono di assumere le sostanze necessarie all’organismo senza alcuna altra aggiunta.

Il primo di cinque possibili punti fermi da considerare è che il latte materno deve essere fornito al bambino fino almeno ai primi sei mesi, anche oltre se la mamma e il bambino lo desiderano.
Qualora vi siano impedimenti all’allattamento al seno, il latte materno va sostituito su consiglio del pediatra mediante specifiche formule per lattanti e comunque nei primi mesi di vita, anche tali sostituti rappresentano l’unica fonte alimentare per il lattante.

consigli alimentazione per neonati

Superati i primi sei mesi di vita, l’alimentazione per neonati cambia con il divezzamento, il quale non deve essere visto come un passaggio critico semmai esso dovrà essere graduale e dolce.

Questo significa che vengono introdotti anche altri alimenti, in maniera ponderata e razionata.

Il secondo punto quindi da ricordare è che alla pappa nel neonato vanno introdotti nell’ordine: per prima cosa frutta e cereali, a seguire le verdure, poi il formaggio grattugiato, l’olio extra vergine di oliva e infine la carne.

Ovviamente si parla di somministrazione di tali alimenti tramite forme consone all’apparato digerente del piccolo quindi si tratta di omogeneizzati, liofilizzati, bevande come succhi o passati.
Superato il primo anno di età invece l’alimentazione per neonati diventa molto simile a quella degli adulti, per quanto riguarda la sua varietà.

Terzo punto da ricordare è che l’inserimento di nuovi alimenti deve avvenire sempre in maniera graduale, lasciando trascorrere del tempo tra ad esempio un pasto con la carne e l’altro, anche qualche giorno, in modo che il metabolismo possa imparare per gradi ad assumere tali nuovi sostanze.consigli alimentazione per neonati

La carne va comunque alternata con il pesce.

Il quarto punto da conoscere riguarda le quantità, per ogni chilo di peso, il bambino dovrebbe assumere un quantitativo calorico pari a 100 Kcal al giorno.

Ultimo punto da considerare, nei primi sei mesi di vita del bambino è opportuno evitare quegli alimenti che provocano una attività istamino-liberatrice, come le fragole, i legumi…etc.

L’alimentazione per neonati è quindi un passo importante per creare le basi ad un organismo sano e robusto, essa richiede la dovuta attenzione, fermo restando che il latte materno è il primo e migliore nutriente possibile.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento