Buona salute e alimentazione sono strettamente connesse. Se non c’è un’alimentazione giusta ad equilibrata non si potrà portare mai il proprio organismo ad assaporare quella sensazione di vitalità e benessere che solo una corretta alimentazione unita all’esercizio fisico può portare.

Alimentazione e salute: tornare subito in formaalimentazione e salute per stare in forma

Può essere molto utile stilare un programma alimentare di circa 2000 calorie al giorno, divise in 3 pasti principali più 2 spuntini, che non porti ad eccessivi sacrifici così da avvertire subito la fame ma sia un misto di proteine e pochi zuccheri uniti a tante fibre, vitamine e sali minerali, un programma ideale per perdere i chili di troppo e ritrovare in fretta il benessere.

E’ necessario ribadire che a questo o qualsiasi programma alimentare per ritrovare il benessere e la forma fisica va associata settimanalmente una corretta dose di esercizio fisico, ingrediente indispensabile insieme alla giusta dieta per mantenersi in salute.

Mantenere questo programma alimentare per circa quattro settimane può portare l’organismo a riprendere la sensazione persa che aveva perso con i chili di troppo e mantenersi in salute liberandosi dalle scorie in eccesso accumulate mangiando cibo “spazzatura”

Programma alimentare di 4 settimane per riconquistare il benessere

 

La prima colazione non va mai saltata, nella prima settimana la si può fare con una tazza di caffè d’orzo più 4 gallette di riso o di mais. Circa 2-3 ore dopo la prima colazione bisogna fare uno spuntino con circa 200 grammi di frutta di stagione. La stessa cosa la si può ripetere poi a merenda circa 3 ore dopo il pranzo.

I pranzi di questa prima settimana possono contenere circa 100 grammi di carboidrati, quindi pasta condita con pomodoro e un cucchiaio di parmigiano o anche riso, qualche giorno si può variare sostituendo alla pasta dei legumi tipo fagioli cannellini, circa 250 grammi e tonno o salmone circa 200 grammi. Alla pasta o ai legumi si possono unire carote grattugiate con il limone o in alternativa zucchine o cetrioli conditi con limone o aceto balsamico. La cena di questa prima settimana può variare dal pollo o tacchino circa 200 grammi o pesci come cernia, baccalà o merluzzo. Il contorno da accompagnare può variare da piselli e funghi a patate e fagiolini. Poco pane, circa 50 grammi, al massimo integrale.

Durante la seconda settimana si può variare la colazione con yogurt o latte (circa 250 grammi) con fiocchi di avena. Per lo spuntino può andare bene bere circa 200 ml di succo di frutta e spostare il caffè d’orzo con 4 biscotti alla merenda.

Il pranzo di questa seconda settimana prevede sempre circa 100 grammi di pasta con condimenti semplici come pomodoro e basilico o pesto o lasagne verdi in bianco con besciamella e mozzarella ad esempio. Si può concludere il pranzo con 200 grammi di frutta di stagione o insalata di radicchio. Per cena i piatti principale possono variare dal coniglio al forno o al salmone sempre al forno (circa 300 grammi) o anche 2 omelette (2 uova intere) il tutto accompagnato sempre da frutta di stagione, anche in macedonia e/o fagiolini. Durante i pasti in questa settimana si può sostituire l’acqua con tè verde che è un ottimo disintossicante ricco di antiossidanti.ritrovare il benessere con la giusta alimentazione

Nella terza settimana si può fare la colazione con frutta, ad esempio circa 250 grammi di uva che può essere replicata a merenda mentre lo spuntino può essere fatto con un toast farcito con fontina e prosciutto. A pranzo sempre pasta circa 100 grammi con condimento semplice o anche insalata di legumi il tutto accompagnato da ortaggi vari. Per cena si può variare dal pesce spada a bocconcini di maiale o agnello (sempre 300 grammi circa) con pane di segale o grissini.

Nell’ultima settimana la colazione può con tè verde e 4-6 fette biscottate con miele o marmellata, spuntino con 1 yogurt magro più 2-3 biscotti e a merenda di nuovo il tè verde con un pacchetto di cracker. A pranzo riso circa (100 grammi) va bene anche integrale con condimenti semplici e non deve mai mancare la frutta di stagione. A cena carne o pesce (circa 250 grammi), una cena fatta esclusivamente da proteine e verdure. Si può spostare il pane nella parte alta della giornata così da aiutare il metabolismo a smaltire prima.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento