alimentazione sana, cibi freschi

L’alimentazione sana sembra una cosa impossibile considerando lo stile di vita odierno.

Si va talmente di fretta che spesso si fa colazione al bar con brioche e cappuccino (troppe calorie e grassi), si infila in un lampo nello zaino dei nostri figli lo snack o merendina industriale di turno, si salta la merenda e magari ci si concede doppia razione di lasagna a mensa, oppure si opta per un pranzo da fast o street food.

L’alimentazione sana è fondamentale per la salute dell’uomo, ed anche per vivere più a lungo; ecco come vivere di più con l’alimentazione sana.

Per un’alimentazione sana è meglio programmare

L’alimentazione sana è spesso impossibile anche la sera: se si va al ristorante abbonderanno i condimenti con sale, burro, dadi e sughi pronti. C’è anche il rischio di avere invitati per cena, con la conseguente preparazione di cibi elaborati e ricette complicate, ma anche se si è soli con la propria famiglia, a cena si fa spesso il carico di pietanze che magari non si sono consumate durante il giorno, con effetti nefasti sulla digestione e sul metabolismo.

Oltre all’alimentazione sana, l’arma contro questi ritmi di vita sincopati si chiama programmazione: è fondamentale,  infatti, ritagliarsi un po’ di tempo per studiare adeguatamente una lista della spesa che preveda più cibi freschi e stagionali possibili, o se si avranno ospiti a cena o, ancora, cosa dobbiamo preparare come merenda ai figli in età scolare.

Alimentazione sana da colazione a cena

 

Alimentazione sana, a pranzo pollame o pesceBisogna considerare anche le patologie dei propri cari; se ad esempio il proprio figlio è obeso e il proprio marito ha qualche problema di colesterolo, va fatta una ricerca anzitempo su come procurarci gli ingredienti di un’alimentazione sana.

Il semplice rispetto della dieta mediterrane e dei prodotti stagionali, per fortuna, è sufficiente a garantire un’alimentazione sana, quindi a colazione un po’ di cereali, latte fresco e un frutto di stagione consentono di iniziare la giornata con il passo giusto.

A merenda, intorno alle 11,00, va consumata una porzione di frutta o di verdura, quindi per la scuola va bene in questa stagione una mela e magari una barretta ai cereali, mentre in ufficio possiamo portarci qualche carota, sedano o altra verdura da sgranocchiare.

Per arrivare a fine giornata, a pranzo abbiamo bisogno di energie: l’alimentazione sana può essere garantita da pasta, riso o anche pane integrale (carboidrati) come primo, pollame, pesce o una mozzarella (proteine) come secondo e un frutto fresco di stagione.

La pausa pomeridiana può anche consistere, in questa stagione, in una bella tazza di tè caldo con due-tre biscotti secchi, mentre a cena evitare i grassi e aprire a minestre, legumi e carboidrati. E visto che anche l’idratazione conta, due litri di acqua al giorno sono parte integrante di un’alimentazione sana.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un Commento