elementi alimentazione neonatoL’alimentazione del neonato è fondamentale per la crescita sana ed equilibrata del piccolo e si ripercuote in quello che sarà poi il suo sviluppo naturale.

La mamma presta attenzione all’alimentazione del neonato, cosciente che essa è la base di una crescita adeguata e pone la struttura della persona dalla nascita del piccolo fino a tutti i suoi giorni; ecco quanto conta l’alimentazione del neonato per la sua crescita.

L’alimentazione del neonato ha come elemento naturale fondamentale proprio il primo che il piccolo ingerisce ovvero il latte materno.

L’allattamento infatti è una fase fondamentale per il benessere fisico e psicologico del nuovo nato.

Il latte materno garantisce l‘apporto di tutti i nutrienti principali che il piccolo deve assumere come prima alimentazione, inoltre favorisce la formazione del suo sistema immunitario.

La durata nel tempo dell’allattamento dipende dalla velocità di maturità del bambino, in genere comunque si consiglia di prolungare almeno fino all’età di sei mesi l’allattamento al seno.

In seguito l’alimentazione del neonato può continuare aggiungendo le pappette, ovvero degli alimenti più solidi.

Questa nuova somministrazione di cibo comunque non esclude che il piccolo possa lo stesso continuare con l’allattamento al seno. Anzi è preferibile che le pappette stesse siano in parte frullate anche proprio con il latte materno, così da renderne graduale il passaggio.

Le pappe si compongono inizialmente di verdure frullate, aggiunte però al latte materno, per poi eliminarlo gradualmente e permettere al piccolo di adeguarsi ai nuovi sapori.

 

consigli alimentazione neonatoNel frullato di verdure si può aggiungere anche un cucchiaino di olio extra vergine di oliva. Inoltre si possono unire anche carne e cereali, il tutto in quantità limitate e frullato.

Nei primi mesi dopo l’allattamento, la pappa di verdure e carne va somministrata per il pranzo.

Invece dopo circa un mese dall’introduzione della pappa a mezzogiorno, nell’alimentazione del neonato si può iniziare l’assaggio della pappa di frutta nel pomeriggio. Soprattutto mele o pere cotte e poi frullate, in seguito si può aggiungere anche la banana, comunque sempre frutta fresca e sana. Alla pappa di frutta si possono aggiungere i cereali.

Da evitare entro il primo anno di vita sono alimenti che contengono sale, il latte che non sia quello materno o artificiale, gli alimenti a rischio soffocamento, quelli contenenti grassi o preconfezionati, le bevande succherate o gassate, il miele.

Con il passaggio agli alimenti solidi, i pasti necessitano di essere integrati con acqua.
L’alimentazione del neonato quindi è fondamentale per il suo sviluppo sano e senza problemi, la mamma deve prestare la dovuta attenzione comunque gli accorgimenti risultano poi semplici e primari, rispetto all’individuazione di cibi adeguati e nutrienti per il piccolo.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento