L’alimentazione Vegana riguarda l’eliminazione di tutte le proteine di origine animale e dei loro derivati.

ecco la giusta alimentazione VeganaPer diventare vegani si possono percorrere diverse vie: si possono diminuire gradualmente il consumo di carne, di pesce, di uova e di latticini. Oppure si può diventare vegani tutto d’un tratto.

Naturalmente la scelta dipende dal carattere di ogni individuo: c’è chi trova più facile dall’oggi al domani smettere di mangiare determinati alimenti di origine animale, e c’è invece chi trova più facile diminuire gradualmente tali cibi.

Non ti interessa l’alimentazione vegana? Allora scopri come entrare in forma con l’alimentazione per dimagrire.

L’alimentazione Vegana vieta il consumo di tutti i tipi di carne sia quella rossa che quella bianca, il pesce, i latticini, le uova perchè sono di origine animale così come il miele.

Inoltre, alcuni coloranti alimentari come lo zucchero bianco raffinato, secondo la dieta Vegana va eliminato perchè pare che la lavorazione di questo alimento venga trattato con carbone di ossa animali.

Anche alcuni tipi di pane vanno evitati dal momento che possono contenere tracce di siero di latte. E’ importante leggere sempre le etichette dei prodotti alimentari che si acquistano per capire se all’interno di qualche alimento possano esserci eventuali ingredienti proibiti dall’alimentazione Vegana.

Mentre i cibi concessi sono composti da frutta e verdura soprattutto quella a foglia verde, prodotti integrali, semi, legumi, noci, vino rosso  (quest’ultimo soltanto nelle occasioni), olio di oliva e di sesamo, patate e dessert dolcificanti.

Tuttavia non è raro che ad un vegano venga suggerito di assumere degli integratori, poiché l’alimentazione vegana essendo caratterizzata da alimenti privi di origine animale, ha diverse carenze soprattutto ferro, calcio, vitamina D, vitamina B12 e ferro.

Ma con una corretta alimentazione è possibile colmare queste carenze.

 

come ci si diventa veganiLe motivazioni che spingono alcuni individui a diventare vegani possono essere molteplici: ragioni etiche, salvaguardia della salute o dell’ambiente.

Infatti i vegetaliani partono dal presupposto che l’uomo può stare benissimo anche senza mangiare carne e pesce e che i prodotti a base di origine animale fanno male all’organismo umano.

Tuttavia chi decide di passare ad un’alimentazione Vegana, è opportuno che lo faccia gradualmente poiché rischierebbe di avere delle ripercussioni sulla salute, in quanto un apparato digerente non abituato ad un alta percentuale di fibre alimentari ne soffrirebbe.

Quindi è consigliabile ridurre a mano a mano il numero dei pasti che contengono carne o pesce, aumentando al contrario la quota di vegetali come frutta secca, legumi, cereali integrali.

Con un po’ di esperienza ed eventualmente con l’aiuto di uno specialista esperto in rimedi naturali è possibile equilibrare il proprio regime alimentare e verificare che non si commettano errori nel fare abbinamenti.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento