Come seguire una alimentazione equilibrata

Un’alimentazione equilibrata è il fondamento della nostra salute e della nostra vitalità. Impariamo quindi a nutrirci meglio per stare bene, ad ogni età. Di seguito sono riportati alcuni consigli per una alimentazione equilibrata all’insegna del benessere.

Controlliamo il nostro peso e manteniamoci sempre attivi: saliamo sulla bilancia una volta al mese e verifichiamo il nostro indice di massa corporea, riportando il peso entro i limiti qualora l’indice risultasse errato. Abituiamoci a muoverci ogni giorno ed evitiamo le diete fai da te, drastiche e squilibrate.

L’alimentazione equilibrata non è importante solo per sentirsi in forma, ma si ripercuote positivamente sullo stato di salute, evitando negli anni di incorrere in malattie anche gravi come per esempio quelle a carico del cuore; ecco l’alimentazione sana e le malattie cardiache.

Le regole principali di un’alimentazione equilibrata

Portiamo sulle nostre tavole più frutta, ortaggi, legumi e cereali integrali. Consumiamo frutta fresca e verdura più volte al giorno, aumentiamo legumi secchi e freschi e cerchiamo di limitare i condimenti grassi come l’olio.

Mangiamo con regolarità pasta, riso, pane, cereali evitando condimenti troppo unti e portatori di lipidi. Meglio preferire i prodotti con le etichette che rivelano una totale presenza di farina integrale (non solo come aggiunta).

Nello specifico, per i condimenti, limitiamo quelli di origine animale come il lardo, lo strutto, la panna, il burro a favore di olio extravergine di oliva e di semi. Meglio i grassi crudi e gli alimenti non fritti. Il pesce andrebbe consumato due o tre volte a settimana, sia fresco che surgelato.

Per quel che riguarda la carne, meglio la bianca della rossa, eliminando sempre il grasso visibile. Chi consuma latte dovrebbe preferire quello scremato o parzialmente scremato, formaggi più magri o almeno in minor quantità.

Alimenti e bevande dolci andrebbero limitati durante la giornata: meglio i prodotti da forno che hanno meno grassi, meno zuccheri e più amido. Controlliamo anche le marmellate e la cioccolata che spalmiamo su pane o fette biscottate e verifichiamo nelle etichette quelle più salutari.

È importante bere in abbondanza, anticipando se possibile il senso di sete: dovremmo assumere fino a 2 litri di acqua al giorno. L’idratazione è fondamentale soprattutto per i bambini, bisogna imparare a bere piccole quantità, frequentemente (meglio acqua a temperatura ambiente, o se fredda, meglio ingerirla lentamente).

Condimenti e alcolici

 

Alimentazione sana e prevenzione

Impariamo a ridurre man mano l’utilizzo del sale, verificando che i cibi comprati non ne contengano eventualmente all’origine. Il sale iodato è preferibile al sale comune ma andrebbe evitato per il primo anno di vita di ogni bambino. Il sapore dei cibi può essere esaltato con erbe aromatiche, limone, aceto.

L’alcol va consumato con moderazione e in quantità controllata, evitando i periodi dell’adolescenza, della gravidanza, dell’allattamento e quando si soffre di obesità, sovrappeso, diabete, ipertrigliceridemia.

Una alimentazione equilibrata e varia garantisce le migliori scelte sulla propria tavola, con porzioni adeguate, alternando i vari alimenti durante la giornata.

0 Commenti

Lascia un commento

    Lascia il tuo commento

    Lascia un commento