caratteristiche dell'alimentazione biologicaNegli ultimi decenni si fa sempre più attenzione a quello che si mangia, sia per evitare malattie e disturbi derivanti da una errata alimentazione, sia per mantenere la salute psicofisica della persona in condizioni ottimali, pur non perdendo il gusto del cibo.

L’alimentazione biologica si è diffusa sempre più in maniera costante e capillare.Non soltanto nelle case vi è un’attenzione maggiore alla qualità del cibo, ma stanno aumentando di numero anche i ristorani che offrono prodotti di questo tipo.

Con il alimentazione biologica si ha un rimando immediato al concetto della vita e del rispetto delle varie forme di esistenza.

Tale concetto crea un sistema di pensiero che si ripercuote in tutta la filiera produttiva e nel consumatore; ma allora cosa significa alimentazione biologica?

L’alimentazione biologica per intenderci è quella che deriva dall’agricoltura biologica, ovvero da quel tipo di coltivazioni che non ammettono pesticidi chimici e fertilizzanti artificiali ma soltanto concimi organici e predatori naturali.

L’idea di base è il rispetto dei prodotti della natura, nella consapevolezza che la natura stessa offra dei frutti sani i quali poi subiscono variazioni nocive a causa dell’intervento dell’uomo, il quale ha come scopo la salvaguardia della coltivazione intesa solo come profitto.

L’agricoltura che non si occupa della coltivazione in maniera biologica si pone l’obiettivo di far crescere rapidamente le piante e di sfruttare al massimo il rendimento del terreno e, per ottenere tali risultati, riversano sostanze chimiche che rimangono poi nel terreno stesso e sulle foglie delle piante, nonché sui frutti finali.

L’alimentazione biologica inoltre non riguarda soltanto la coltivazione della terra ma anche l’allevamento degli animali

 

quale alimentazione biologicaA questi ultimi viene riconosciuto un benessere fisico nel venire allevati con mangimi che non siano OGM e agli stessi si concede in genere uno spazio vitale consono alle loro caratteristiche fisiche, offrendo quindi maggior rispetto se confrontato all’allevamento intensivo.

Non bisogna pensare che l’alimentazione biologica sia priva di gusto, tutt’altro.

Essa aiuta ad esaltare i sapori della natura, senza additivi, né coloranti né conservanti a meno che non siano quelli naturali.

Importante per l’alimentazione biologica è anche il poter acquistare i prodotti quasi a chilometro zero, quindi direttamente dal produttore, trattandosi di prodotti di stagione i quali quindi non prevedono conservanti ed escludono la possibilità di fare tragitti lunghi.

L’alimentazione biologica quindi può rappresentare un importante cambiamento nelle abitudini alimentari, concorrendo ad arricchire la tavola con prodotti di qualità e che soprattutto siano in grado di rispettare l’ambiente da cui provengono e la salute stessa del consumatore.

0 Commenti

Lascia un commento

    Lascia il tuo commento

    Lascia un commento