La corretta alimentazione del cane

Nutrire il nostro cane in modo corretto è un gesto di amore grande nei suoi confronti,  per mantenerlo felice e  in ottima salute. Ma quali sono le caratteristiche di una corretta alimentazione?

Come per noi esseri umani, anche i nostri amici cani sono diversi fra di loro, per razza, per peso e per livello di energia e di sistema digestivo.  E non dimentichiamoci che anche loro hanno le loro preferenze! Due cani appartenenti alla stessa razza potranno avere dei gusti alimentari differenti e noi, da buoni padroni, dovremo tenere conto di questo importante fattore.

Vi sono però delle regole salutari comuni a tutte le razze, che se seguite in modo costante, andranno a creare la base di una corretta alimentazione a loro dedicata.

Consideriamo innanzitutto il fattore legato all’età anagrafica del nostro cane per la sua corretta alimentazione.

Se il nostro piccolo amico è ancora un cucciolo esso andrà alimentato come un vero bambino, con poche quantità, ma servite molte volte al giorno. Se invece il nostro cane è in età adulta la media dei pasti al giorno è di due, divisa da uno spazio temporale consistente, quasi un pranzo e una cena. Consideriamo che i cuccioli di cane amano il latte, è un alimento che a loro piace molto, ma che molti veterinari sconsigliano una volta trascorsi alcuni mesi di vita. Possiamo quindi somministrare questo prezioso alimento ai cuccioli più volte al giorno, fornendo loro pasti frequenti, ma evitiamo di continuare dal sesto mese in poi.

L’aspetto più importante  che accomuna i pasti di un cane, qualsiasi sia la sua età e le sue caratteristiche fisiche, rimane comunque la qualità del cibo che noi gli serviamo.

Per una corretta alimentazione del cane, la qualità del cibo deve essere ottima così da mantenerlo sano e felice.

Gli alimenti devono fornirgli proteine, sali minerali, carboidrati vitamine ed alcuni contenuti grassi essenziali sotto forma di acidi. Alimentazione corretta Le proteine contenute nel suo cibo dovrebbero coprire il 25% del totale servito, mentre il restante si dovrà dividere tra vitamine e altri contenuti.

Consideriamo anche il fattore energetico del nostro cane. Se il suo dispendio di energie è alto allora comportiamoci di conseguenza, cercando un alimento più proteico, se invece il cagnolino è un pò pigro e magari di piccola stazza, prestiamo attenzione a non appesantirlo con alimenti troppo proteici, in quanto potrebbero sorgere problemi di sovrappeso.

Se scegliamo di preparare da noi il cibo per il nostro cane cerchiamo di preferire materie prime buone e sicure, privilegiando la carne e aggiungendo verdure e cereali quali il riso. Se invece decidiamo di affidarci ai prodotti in commercio andiamo sempre a leggere attentamente i contenuti del prodotto, scegliendo alimenti che contengano pochi additivi ed insaporitori, inutili dal punto di vista nutritivo.

Alcune razze canine prediligono un’alimentazione basata sul cibo secco. La scelta di nutrire il nostro cane solamente con crocchette apposite può essere particolare e, prima di scegliere una dieta strutturata in questo modo, sarà sicuramente utile ed intelligente chiedere un consiglio al proprio veterinario.

Ricordiamoci infine che se il nostro cane è anziano la sua alimentazione dovrà essere più digeribile e leggera, un pò come accade con noi umani. Scegliamo di alimentarlo con prodotti ad essi dedicati, con un valore proteico minore ed un maggiore apporto di sali minerali.

Non da ultimo un consiglio accessorio, per una corretta alimentazione del nostro amico: ricordiamoci di servire i pasti al nostro cane ad una temperatura adeguata, non troppo calda ne troppo fredda e sempre nello stesso posto asciutto e pulito. Teniamo una ciotola di capiente acqua fresca in quanto i cani, hanno molto bisogno di bere, soprattutto dopo i pasti.

Scegliamo prodotti buoni, con materie prime di qualità e adatti alle caratteristiche fisiche del nostro cane. Una scelta di questa tipologia eviterà a lui, o a lei, problemi di salute e lo manterrà vivace, felice e forte per tanto, tanto tempo.

Se invece sei un patito di felini, dovrai seguire ben altre indicazioni per la corretta alimentazione del gatto.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento