Nutrire il nostro gatto seguendo una dieta sana è un gesto di grande amore nei suoi confronti.

Ma quale è la corretta alimentazione per il nostro gatto?

Essa si basa su alcuni importanti fattori quali le sostanze di cui il felino necessita, i suoi gusti e la modalità con la quale il cibo gli viene proposto. I gatti sono per natura animali carnivori, essi amano cacciare piccoli animali e consumarli freschi e interi. La loro dieta ‘naturale’ è quindi ricca di proteine e di acqua, con quantità di grassi moderati e una percentuale di carboidrati molto bassa. Ed è molto diversa da una dieta per la corretta alimentazione del cane.

La corretta alimentazione del gattoPer ottenere una corretta alimentazione dovremmo quindi  cercare di riproporre la loro dieta naturale nei pasti che andremo a preparare e servire.

Innanzitutto la scelta può essere sia quella di preparare loro il cibo cucinandolo personalmente, oppure di scegliere i prodotti che troviamo in commercio. Se scegliamo di preparare da noi il cibo per il nostro gatto consideriamo l’aspetto che essi, in natura, traggono fonte per la loro idratazione dalle prede che cacciano.

Procediamo quindi creando loro una dieta che sia soprattutto composta da elementi per loro ‘naturali’,  prevalentemente carnivora oppure a base di pesce, di cui i gatti sono ghiotti.

Preparare il cibo da se necessità però di molto tempo e, qualora i prodotti che desideriamo servire siano di buona qualità, di una spesa consistente.  Se invece vogliamo servirci dei prodotti in commercio, cerchiamo come primo passo di dividere la sua alimentazione tra pasti umidi e pasti secchi.

Per pasti secchi intendiamo le crocchette, alimento molto amato dai gatti, ma che va usato e dosato con parsimonia. Le crocchette sono una fonte di nutrimento molto appetitosa, ma non possono  essere l’unica, in quanto una dieta solo ed esclusivamente basata sul cibo secco potrebbe provocare dei problemi di salute al nostro gatto quali l’obesità,  problemi ai reni a anche ai loro piccoli denti, sottoposti ad uno stress al quale non sono per natura predisposti.

Necessariamente le crocchette secche andranno integrate con alimenti umidi, come le scatoline apposite per gatti,  a contenuto di carne e di pesce, che contengono acqua e proteine diverse. Sono sicuramente da preferire scatoline che contengano alimenti al naturale, se possibile cotti al vapore e non addizionati. Il loro costo sarà sicuramente maggiore, ma l’introduzione di troppi elementi chimici e di addizionanti di gusto e profumo non sono certo salutari per il nostro gatto, anzi, a lungo andare potrebbero divenire causa di problemi di salute.

Per integrare la corretta alimentazione del nostro gatto possiamo anche seguire alcune regole quali l’aggiunta di Omega 3 almeno una volta alla settimana.

L’Omega 3 si trova nelle sardine o nell’olio di pesce, quindi, servendone una porzione alla settimana, andremo ad integrare il suo

pasto anche con l’importante Vitamina E,  benefica per il manto peloso del nostro felino.

Diverse sono le scuole di pensiero sul nutrire con dei latticini il gatto adulto. Sicuramente non bisogna eccedere con questi alimenti, che possono provocare problemi digestivi, ma una piccola razione di latte o di yogurt, alimento molto amato dai gatti, potrà rappresentare un diversivo piacevole.

Infine la parte vegetale. Se il nostro gatto ha la fortuna di potere accedere a degli spazi aperti sarà la sua indole ad indurlo a mangiare le erbe e i vegetali che più gli possono dare beneficio.

Qualora il gatto sia completamente domestico, potrà  essere interessante coltivare una piccola ciotola di erba gatta , ricca di sali minerali e apprezzata per il suo sapore, e  lasciarla a disposizione del gatto vicino al suo cibo usuale.

Infine alcuni fondamentali passi da seguire per una corretta alimentazione del nostro gatto, dal punto di vista della modalità di preparazione e della disposizione del cibo.

Alimentazione

I gatti sono animali che amano consumare molti pasti al giorno per cui può essere intelligente servire loro due pasti principali e lasciare una ciotola con del cibo secco per i loro spuntini spezza fame. La loro natura li porta ad avere bisogno di cibi serviti ad una temperatura compresa fra quella del loro corpo e la temperatura dell’ambiente dove si trovano. Per questo motivo non bisogna mai dare loro cibi troppo caldi oppure troppo freddi. Sarà utile inoltre posizionare  la loro ciotola  in una posizione tiepida ed asciutta. La stessa ciotola dovrebbe essere di dimensioni larghe e piane, in quanto i gatti non amano che i loro baffi entrino in contatto con il cibo, quindi procuriamo loro una ciotola che preveda una spazio sufficiente per mangiare comodamente senza intingere i baffi.

Seguendo queste piccole, ma importanti regole, andremo a creare una corretta alimentazione per il nostro gatto, assicurando la giusta idratazione e un nutrimento allo stesso tempo appetitoso. Un grande gesto d’amore per il nostro amico felino.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento