L’alimentazione migliore e più naturale che si possa offrire al neonato è il latte materno.

La nascita è un evento fisiologico, è cioè il risultato di un atto del tutto naturale per la donna. Inoltre la mamma, generando un’altra vita, garantisce la continuità della specie e la sopravvivenza umana.  In questo senso anche l’alimentazione del neonato è un atto fisiologico: come natura vuole il nascituro subito dopo il primo vagito cerca il seno della mamma da cui, per istinto, incomincia a prendere il latte.

La donna, che durante i nove mesi della gestazione ha rappresentato una culla della vita ed ha nutrito il suo bambino attraverso placenta e cordone ombelicale, dopo la nascita del piccolo può (e possibilmente deve) continuare a nutrire il bambino attraverso il proprio corpo, cioè col latte del suo seno.

10 buoni motivi per scegliere il latte materno per l’alimentazione del neonato:

1 – L’allattamento al seno rappresenta il più naturale modo di nutrire il bambino, il corpo della donna è stato programmato per generare il neonato e produrre il suo primo alimento, ovvero il latte materno.

2-  L’allattamento, grazie al contatto fisico che ricorda al neonato la sua vita all’interno del ventre materno, da sicurezza al bambino e lo aiuta ad adattarsi alla vita extrauterina rendendo meno traumatica la sua scoperta del mondo.

il latte materno è il migliore alimento per il neonatoQuando il bambino nasce viene normalmente adagiato sul petto della mamma e lì risente il battito del cuore materno che è per il neonato un rumore familiare, infatti il pulsare del cuore della mamma rappresenta il rumore che ha scandito ogni istante della vita intrauterina del bebè.

Sul seno della madre il bimbo rintraccia anche gli odori che già conosce e, complici queste sensazioni familiari e quindi tranquillizzanti, il bimbo prova a soddisfare la sua sete ciucciando.

3- La suzione del neonato (che dovrebbe essere quanto più precoce possibile e addirittura dovrebbe avviarsi immediatamente dopo il parto) favorisce la montata lattea e contemporaneamente aiuta la mamma perchè contribuisce alla restrizione graduale dell’utero materno.

Infatti più il neonato ciuccia più l’utero materno lavora per ritornare alle sue normali dimensioni.
I crampi uterini sono una testimonianza dello sforzo dell’utero teso alla sua restrizione per un ripristino della normale fisiologia femminile dopo il parto. E la suzione del neonato, tra l’altro, allevia anche i crampi uterini  facilitando e velocizzando il lavoro del corpo femminile.

4- Il latte materno è ricco di anticorpi che concorrono alla formazione del corredo immunitario del bambino rendendolo giorno dopo giorno più forte e meno vulnerabile.

5- Il latte del seno è l’alimento meno esposto a contaminazioni ed alterazioni.

6- Studi scientifici dimostrano che l’allattamento al seno riduce il rischio di obesità nei bambini, infatti ciucciando il bambino soddisfa autonomamente il suo senso di fame godendo di un alimento composito e mai uguale a se stesso.

7- Il latte materno è un alimento complesso che durante una stessa poppata e ciucciato da uno stesso seno riesce a variare la sua composizione adattandosi ai bisogni del bambino. Difatti il latte di mamma in un’unica poppata soddisfa la sete, nutre e sazia.

8- Il latte materno è tra gli alimenti per l’infanzia sicuramente quello più digeribile perché è naturalmente prodotto dal corpo materno per soddisfare i il latte materno è il migliore alimento per il neonatobisogni del neonato.

9- Il latte di mamma è sempre disponibile, non da problemi di contenitori nè di temperatura e nemmeno di quantità.

10- L’allattamento al seno (possibilmente esclusivo sino ai 6mesi di vita del neonato) è raccomandato dall’OMS (acronimo di Organizzazione Mondiale della Sanità) e dall’UNICEF.

Non sei una neo mamma ma svolgi attività fisica? Allora informati bene sulla relativa alimentazione, leggendo l’articolo alimentazione e palestra un binomio vincente.

L’alimentazione del neonato parte dal colostro.

Il colostro è il primo liquido alimentare che viene prodotto dal seno materno, precede la motata lattea e quindi il latte.

E malgrado abbia il nome specifico di “colostro“, questo liquido denso e giallastro è pur sempre latte, è il primo latte che la mamma mette a disposizione del bambino.

Per il neonato il colostro è un alimento fondamentale carico di proteine, sali minerali ed anticorpi.
Le proteine del colostro garantiscono al neonato una veloce ripresa  dalle fatiche del parto; i sali minerali ne garantiscono l’idratazione e gli anticorpi irrobustiscono il piccolo nato.

L’alimentazione del neonato parte dal latte materno. Offrire il seno prontamente al neonato lo aiuterà a crescere presto, bene e naturalmente.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento