“L’alimentazione fitness”, meglio conosciuta con il nome di “dieta dello sportivo”, comprende un piano alimentare dettagliato, per un soggetto che pratica attività fisica leggera, moderata, o agonistica. In particolare, si tratta di un regime alimentare preciso e curato, che serve ad ottenere o mantenere, il perfetto funzionamento dell’apparato muscolare. Dunque l’alimentazione fitness è alla base di ogni buon sportivo.

In realtà, esistono alcuni parametri entro cui rientrano i casi specifici di ciascun atleta: per un soggetto che compie un’attività sportiva moderata, è necessario 1,1 o al massimo 1,5 grammi, di proteine per chilogrammo; invece, diversamente, accade nel piano alimentare di uno sportivo a livelli agonistici, nella cui dieta sono suggeriti 1,7grammi al giorno. Come si può dedurre,dunque,il carburante del corpo di uno sportivo è l’alimentazione fitness.

Esattamente come un’automobile, il corpo umano ha bisogno di un adeguato apporto di energia e nutrienti, che servono al mantenimento e all’equilibrio dello stesso organismo. Quando si parla però di soggetti che praticano sport, l’attenzione all’alimentazione e ai fabbisogno dell’organismo, si moltiplica.

Chi compie un’attività sportiva quotidiana, necessita di un apporto diverso di calorie ed energia, rispetto a chi conduce una quotidianetà particolarmente sedentaria. Nel caso pratico, succede che le calorie acquisite sono utilizzate per produrre l’energia necessaria al movimento, quindi vengono sistematicamente bruciate. L’alimentazione fitness, dunque, ha bisogno di essere supportata da proteine, sali minerali, acqua e vitamine; un mix perfetto per consentire al nostro corpo di poter viaggiare ad alti ritmi senza nessun problema.

E’ quindi chiaro che alimentazione e fitness sono due strade che devono correre parallelamente, proprio come accade per l’alimentazione e la salute, due concetti correlati.

Alimentazione fitness: ecco le regole da seguire

i segreti della dieta nel fitnessVi sono però, delle piccole “regole” da seguire e da integrare all’alimentazione fitness: in primo luogo non bisogna appesantirsi troppo con cibi estremamente conditi, oppure con un eccesso di carboidrati e grassi. In sintesi, possiamo dire che ogni eccesso è nocivo!

Successivamente, è importante ricordare che bisogna integrare i liquidi persi durante l’allenamento, di conseguenza è fondamentale bere molta acqua, oppure se sottoposti ad uno strenuo allenamento; una bevanda ipotonica che consente un più veloce riassorbimento dei liquidi. Infine, fondamentale è l’integrazione di vitamine e minerali, che svolgono la funzione essenziale di piccoli apporti di energia.

Il regime equilibrato della “alimentazione fitness“, è dato dalla varietà di cibi presenti nelle abitudini alimentari di ogni individuo. Vi sono però alcune combinazioni di cibi, che devono essere rispettate, a seconda delle proprietà intrinseche al prodotto.

E’ fondamentale sapere, che i cibi che vengono bruciati per primi, sono appunto i carboidrati e i grassi. La loro combustione è strettamente legata al tipo di attività fisica che viene praticata. Come detto, quindi, i carboidrati che sono presenti nell’organismo come glicogeno, sono i primi ad apportare energia da bruciare nell’immediato; i grassi, invece, risultano avere un tempo un po’ più lungo, affinchè siano adoperati nella produzione di energia per l’attività fisica.

Le proteine, invece, sono da considerarsi il “cemento” dei muscoli, di conseguenza uno sportivo che non segue una dieta proteica, non si può effettivamente considerare uno sportivo a tutti gli effetti. Le proteine, in particolare quelle della carne magra, favoriscono un ottimo mantenimento dei muscoli; ma soprattutto aiutano nell’assorbimento dei grassi.

Nell’alimentazione fitness, anche il pesce gioca una parte fondamentale, sia nell’apporto di energia e sia in quello dei nutrienti indispensabili alle corrette funzioni dell’organismo. Il pesce, come il finocchio, risulta essere un alimento “intelligente”, grazie alle sue proprietà antiossidanti, ma soprattutto ai benefici che dona all’apparato circolatorio, combattendo il colesterolo nocivo.

Il ruolo delle proteine nell’alimentazione dello sportivo

 

cosa bere e cosa mangiareCosì, il pesce e la carne magra, risultano essere gli alimenti maggiormente consigliati nella dieta di uno sportivo, grazie appunto a queste loro caratteristiche. Ovviamente essi, sono integrati ad alimenti poveri di grassi, come ad esempio il latte scremato, lo yogurt magro, e molti legumi.

Proprio i legumi e la verdura, danno anche se in piccole quatità, un buon apporto energetico; anche perchè sono alimenti che aiutano a variare o ad integrare l’alimentazione fitness. In questo regime alimentare, potrebbe sembrare che i carboidrati siano letteralmente assenti ma, in realtà, sono sostituiti da carboidrati di “altra natura”, i cosidetti prodotti biologici.

Tra questi possiamo sottolineare che la pasta di grano duro è sostituita da pasta integrale, o pasta al farro, che oltre ad apportare un determinato livello di energia, fornisce anche buone quantità di fibre, o dal riso integrale.

Ovviamente nella dieta dello sportivo non potevano mancare i grassi. Potrà sembrare strano nell’immaginario comune, ma in realtà servono anche loro per avere un equilibrio dell’organismo. E’ normale che gli eccessi non sono consentiti, ma è importante tenere a mente che esistono due tipi di grassi, quelli di origine animale, e quelli di origine vegetale.

In un’alimentazione fitness sono necessariamente preferiti i grassi di origine vegetale come quelli che si trovano nell’olio d’oliva, usato spesso a crudo, per facilitare il metabolismo intestinale, e di conseguenza velocizzare i processi dell’organismo; oppure quello della frutta secca, in particolare quello che vi è dalle mandorle, un alimento consigliato come spuntino pre-attività.

E chi dice che uno sportivo non possa abbandonarsi a qualche peccato di gola? Esiste un mito, secondo il quale l’atleta è esonerato da tutte le “dolcezze della vita”. In realtà non è così, poichè il caro amico/nemico cioccolato, gioca un ruolo di peso nel regime alimentare di uno sportivo. Un paio di tocchetti di cioccolato fondente, in particolare, sono considerati il migliore cibo da sgranocchiare prima di un allenamento.

E’ un alimento che apporta una grande quantità di energia, la quale è possibile bruciare velocemente, grazie alla composizione per la maggior parte di zuccheri; inoltre la sua assunzione induce alla formazione di serotonina, l’ormone dell’umore, che rende l’allenamento molto più piacevole, oltre che meno faticoso il rispetto dell’alimentazione fitness.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento