l'alimentazione per i soggetti diabeticiUn’alimentazione sana nei soggetti diabetici consiste nell’assumere una giusta dose di carboidrati che danno una risposta in termini di produzione di insulina che varia in risposta alla quantità di carboidrato ingerito e alla sua preparazione.

Tenere sotto controllo la quantità dei carboidrati ingeriti risulta molto importante nei soggetti diabetici, un eccesso di grassi monoinsaturi può risultare dannoso per la salute del paziente.

Un’alimentazione sana non è importante solo per coloro che già sono affetti da patologie, ma in generale è fondamentale per rimanere in salute; ecco l’alimentazione sana per prevenire le malattie mortali.

Alimentazione sana e diabete

In un’alimentazione sana per i diabetici non possono mancare frutta e verdura che sono ricchi di fibra, vitamine e sali minerali. Nella dieta delle persone che hanno il diabete devono rientrare prodotti che contengono carboidrati derivati dai cereali, dalla frutta e dal latte a basso contenuto di grassi.

Nonostante sia vero che carboidrati diversi hanno indici glicemici diversi e che l’assunzione di carboidrati a basso indice glicemico determina una riduzione della glicemia post-prandiale (un valore che indica quanto glucosio si trova nel sangue due ore dopo i pasti) non è stato ancora dimostrato che l’assunzione di alimenti a basso indice glicemico migliori lo stato di salute delle persone che soffrono di diabete.

Trattamento alimentare dei soggetti con diabete

 

trattamento alimentare nei soggetti diabetici

Per quanto riguarda le proteine i soggetti che soffrono di diabete possono ingerirne lo stesso 15%-20% indicato nelle diete di soggetti sani che non hanno il diabete, anche se una piccola diminuzione di proteine sembrerebbe essere d’aiuto contro la nefropatia diabetica che è causa di insufficienza renale.

Un’alimentazione sana per quanto riguarda i grassi non deve fornire ai diabetici più del 10% dell’energia totale intesa come fabbisogno giornaliero.

I soggetti diabetici che non hanno particolari carenze nutrizionali non necessitano di utilizzare integratori, a parte qualcuno a base di acido folico in caso di gravidanza o di calcio nei soggetti anziani. I soggetti diabetici possono fare uso di alcol purché non si ecceda nel suo consumo e lo si faccia preferibilmente all’interno dei pasti.

Per i soggetti diabetici in sovrappeso, visto che è stato dimostrato il ruolo che ha l’obesità nel determinare l’insulino-resistenza, l’obbiettivo principale è quello di fare in modo che perdano i chili in eccesso. La perdita di peso porta ad un miglioramento dello stato glicemico e la pressione sanguigna. Per questi soggetti diete a basso contenuto di grassi si sono dimostrate efficaci solo nel breve periodo.

Nei bambini che soffrono di diabete una sana alimentazione ha come primo obbiettivo quello di mantenere degli adeguati livelli di glicemia così da garantire un corretto e armonico sviluppo corporeo, stando attenti all’instaurarsi dell’ipoglicemia.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento