La pancreatite è un’infezione o infiammazione del pancreas. Si tratta di una malattia molto fastidiosa e al tempo stesso dolorosa, ed è per questo che deve essere trattata seguendo diverse direzioni. Per chi soffre di pancreatite l’alimentazione è certamente un aspetto da non sottovalutare, anche perché se si segue una dieta adeguata, allora sicuramente si possono diminuire i fastidi legati a questa patologia. Dunque, per chi è affetto da pancreatite l’alimentazione diventa importante e va seguita scrupolosamente.

Diversi sono i tipi di pancreatite, con quelli più comuni come la cronica e quella acuta. La pancreatite cronica porta ad una progressiva distruzione dei tessuti del pancreas, e quindi dello stesso organo; mentre quella acuta rappresenta un’infiammazione del pancreas, che si verifica per periodi molto brevi. Per quanto riguarda la pancreatite cronica, i danni che crea al pancreas, portano questo organo a non poter svolgere regolarmente le sue funzioni; e quindi ad una serie di problemi di salute anche abbastanza gravi.

Ci sono, però, alcuni piccoli accorgimenti, soprattutto a livello alimentare, che se presi in considerazione da chi soffre di pancreatite, consentiranno di poter prevenire gravi complicazioni della malattia. La prima cosa da sapere è che l’abuso di sostanze alcoliche è una delle cause più comuni della pancreatite cronica. Chi soffre di questa malattia, con tutta probabilità, presenta anche queste altre problematiche quali: depressione, diabete, ittero, diarrea e carenza di vitamine. Proprio per questo motivo è di vitale importanza seguire un regime alimentare giusto per questa problematica.

Non soffri di questa patologia ma vorresti migliorare il tuo aspetto fisico? Allora leggi l’alimentazione per avere una pancia piatta.

Pancreatite e alimentazione: l’esigenza di optare per una dieta povera di grassi

pancreatite come mangiareLa prima cosa da sapere è che per chi soffre di pancreatite l’alimentazione deve essere ricca di carboidrati e povera di grassi. Tutto questo perché il grasso porta il pancreas a lavorare tantissimo, e quindi tutto ciò è sicuramente sconsigliato. Oltre a questo sono sconsigliati vivamente alimenti piccanti, e tutte le bevande che presentano un contenuto di caffeina elevato. Ovviamente sono banditi tutti i tipi di alcolici, mentre è importantissima sia la verdura che la frutta.

I Sintomi di chi è affetto da pancreatite sono molto chiari: nausea e vomito molto frequenti, diabete, dolore addominale e malassorbimento del cibo. Ci sono dei cibi di cui è consigliata l’assunzione, e altri no, quando si è affetti da questa patologia.

Per chi soffre di pancreatite, l’alimentazione prevede assolutamente cibi a basso contenuto di grassi, cereali e cibi integrali, tanta frutta di stagione, verdura, anche centrifugata, e alimenti ricchi di proteine. A tutto questo, poi, vanno aggiunti: spinaci, tofu, ottimo per le proteine e le proprietà pro biotiche, lo yogurt, l’uva rossa, che è un ottimo antiossidante naturale, i mirtilli, e le varie zuppe di verdure.

Le sostanze assolutamente da evitare, invece, sono: l’alcol come detto in precedenza, e la nicotina; mentre è vietato mangiare qualsiasi tipo di dolce concentrato, i cibi piccanti e quelli troppo caldi. Tutto questo perché, si va ad evitare l’aumento dell’infiammazione, dando una grossa mano alla fase di guarigione, che così si può accelerare.

Pancreatite, ecco le regole importanti da seguire

 

dolori addominaliAbbiamo visto a livello generale chi soffre di pancreatite come deve alimentarsi. Ora andiamo nello specifico, valutando un po’ tutti gli aspetti e focalizzando l’attenzione su certe regole importanti. Come abbiamo detto la prima cosa da fare è ridurre i grassi, e questo per non sforzare troppo il pancreas, chiamato poi a secernere gli enzimi digestivi che sono necessari per digerirli.

Bisogna, quindi, aumentare il consumo di proteine e carboidrati, soprattutto carni magre come pollo e tacchino, oppure optare per il pesce anche’esso magro. Abbiamo già nominato il formaggio tofu, ottimo prodotto da poter consumare, ma anche il latte di soia, e lo yogurt.

Indispensabile, per chi soffre di pancreatite, inserire nella propria alimentazione un apporto di acqua maggiore rispetto alla media. Tutto questo perché, chi è affetto da questa malattia, tende a disidratarsi molto più velocemente di una persona sana; e quindi è opportuno reintegrare l’acqua in modo appropriato. Bisogna, quindi, assumere tra i due e i tre litri di acqua ogni giorno, oltre alla possibilità di bere anche succhi di frutta fresca, zuppe di verdure, o anche brodi.

Per chi è affetto da questa malattia, diventa molto importante assumere molta frutta e verdura di colore verde. Questo perché è dimostrato che questi alimenti sono ricchi di antiossidanti, che aiutano a ridurre i sintomi della pancreatite. E’ risaputo che l’azione degli antiossidanti è fondamentale per rimuovere i radicali liberi che sono presenti nel nostro corpo, e che spesso sono responsabili, anche se in modo parziale, della pancreatite.

Concludiamo dicendo che per chi soffre di pancreatite l’alimentazione è l’unica strada da percorrere per vivere meglio la malattia. Seguendo questa linea e inserendo anche degli integratori alimentari come per esempio: il coenzima Q10, gli acidi grassi Omega-3, i probiotici, il resveratrolo, l’acidoalfa-lipoico, e un multivitaminico con antiossidanti che contiene vitamina A, C, D, e E.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento