Le ali come simbolo hanno sempre rappresentato, nell’immaginario collettivo, un senso di libertà, di unione con il cielo e, quindi, di unione con la Divinità. L’angelo è una entità spirituale da sempre raffigurata come  creatura dotata  di ali; le ali di angelo sono quindi un elemento simbolico molto potente che identifica immediatamente la connessione alla “sfera celeste”; ma quanti tipi di angeli esistono? Scopri la differenza tra angelo di Dio e angelo del Signore.

Ali di angelo: differenti significati

Le ali d’angelo possono assumere significato e valore diversi a seconda dell’interpretazione che si vuole dare; sono un simbolo molto antico e quindi, nel corso del tempo, hanno assunto via via significati sempre più importanti e differenti, radicati sempre più profondamente nella nostra psiche.

Potremmo interpretare tale simbologia essenzialmente in 3 modi:

  •       PRIMA INTERPRETAZIONE: ALI D’ANGELO COME SIMBOLO TRASCENDENTALE

 

Spiegare le ali senza ostacolo e affrancarsi dal mondo terrestre; tuffarsi nello spazio infinito3 interpretazioni per le "ali d'angelo" per oltrepassare la condizione umana.  L’ala d’angelo simbolizza questa “smaterializzazione” che è fonte di liberazione. È per questo che nella mitologia e l’arte, l’Essere ispirato ed errante sul cammino della conoscenza, è rappresentato con le ali.

Si pensa in particolare alla figura simbolica di Icaro. Alato, l’uomo può anche sperare di concretizzare i suoi sogni di viaggio, le sue aspirazioni verso l’infinito. Le ali portano ad una realtà superiore che non si trova ne in cielo ne sotto terra ma all’interno del nostro Essere.

Potenze leggere, enigmatiche, sono fatte per farci viaggiare in assenza di gravità fra i piani, fra i mondi, per riallacciarci con la parte più profonda di noi. Trasportati nelle alture, con le ali vediamo l’Universo non più frammentato ma come un tutt’uno, come da un aereo; il distacco ci sgrava dalle nostre meschinità, dalle nostre piccolezze, dai nostri timori infantili.

interpretare le ali d'angeloTutto ci appare più semplice, più ovvio, più nobile. Le ali sono le sostanze spirituali volatili dell’ascensione, care all’alchimia, veicolano nozioni di realizzazione, elevazione e purificazione.

Le ali quindi raffigurano l’elevazione verso il sublime, uno slancio che trascende e supera la condizione umana e in generale, qualsiasi condizione di fissità e ristagno.

  • SECONDA INTERPRETAZIONE: ALI D’ANGELO COME SIMBOLO DI IMMAGINAZIONE E LIBERTA’

 

Le ali sono l’organo principale dell’uccello, “creatura angelica”, intermediaria fra terra e cielo. L’angelo è un simbolo di elevazione, di libertà. In senso ancora più esteso le ali rappresentano la spiritualità, il pensiero e l’immaginazione. Infatti, si dice che la fantasia “ha le ali”, che il pensiero “vola” e che lo spirito “si libra in volo” verso l’eternità.

Hanno ali anche l’ingegno, la fama, la gloria, la parola, il vigore o forza vitale (tanto che “tarpare le ali” a qualcuno in senso figurativo significa indebolire, togliere le forze).

Le ali sono movimento, dinamismo, viaggio, sogno, gioia, liberazione, elevazione e capacità di trasformazione, da larva in senso lato a meravigliosa farfalla.

  • TERZA INTERPRETAZIONE: ALI D’ANGELO COME SIMBOLO DI PROTEZIONE

 

Infine le ali d’angelo si collegano ovviamente alla figura dell’Angelo custode, figura che ci accompagna dalla nascita alla morte, che ci guida e protegge dai mali del mondo. Le ali dell’angelo custode si chiudono su di noi come due candide mani protettive, preservando la purezza della nostra anima.

 

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento