Ali di angelo: nella storia dell’arte gli angeli vengono spesso raffigurati con le ali; in questo modo è simboleggiato non solo il fatto che queste creature vengano dal cielo ma anche la loro rapidità nell’eseguire gli ordini del Signore.

Inoltre è probabile che le ali di colomba fossero legate all’idea di messaggero (che è appunto il significato del termine “angelo”) poichè proprio le colombe venivano un tempo usate per mandare messaggi.

Ma gli angeli sono tutti buoni? Angeli buoni, cattivi o entrambe le cose?

Ali di angelo: un simbolo religioso universale

Anche nelle culture religiose dell’Estremo Oriente, come il Buddismo, si parla di esseri sovrannaturali, con e senza ali.

Significato delle ali d'angelo

Nelle raffigurazioni mitologiche dell’antica Grecia sono frequentemente rappresentate figure divine alate: pensiamo alla dea alata Nike, personificazione della vittoria, o a Pegaso il cavallo alato.

Come non pensare alla leggenda di Icaro che (anche se mortale e non una divinità) osò sfidare il cielo fabbricandosi delle ali posticce per librarsi in aria e spingersi oltre i suoi limiti umani, oppure all’altrettanto famosa storia di Amore (Cupido) e Psiche.

Le ali sono un  tratto comune presente persino nei miti delle antiche civiltà americane e nel mondo religioso islamico.

Nella tradizione Babilonese vengono descritti esseri alati soprannaturali che operavano per il bene, ma che avevano un aspetto orribile.

In ogni caso la costante resta quella della presenza delle ali, a volte anche più di due, sufficenti a connotare la natura spirituale della creatura che le portava.

Tatuarsi le ali d’angelo può avere più significati

 

Molti amano farsi tatuare le ali di angelo in qualsiasi parte del corpo: grandi ali sulla schiena o più piccole sulle scapole, sulle caviglie e i polsi, sul petto o addirittura sul fondoschiena.

Esse simboleggiano la protezione divina, ma anche il mezzo per evolvere spiritualmente e arrivare a Dio ma non solamente questo.

Con il tempo queste hanno cominciato ad assumere significati non necessariamente religiosi, ai quali le si legava automaticamente, e a simboleggiare concetti come la libertà, il  dinamismo, l’aria, la conoscenza, l’intelligenza, la mente, e lo spirito.

Tatuarsi le ali d'angelo:perchè?

Si dice che l’immaginazione ha le ali:  infatti grazie a questa siamo liberi di sognare, di fare progetti sul futuro ma anche di tuffarci nel mare dei ricordi. Il pensiero e l’immaginazione ci trasportano dove vogliamo.

Proprio per tutti questi motivi le ali d’angelo non possono essere più considerate meramente un simbolo religioso, essendo così tante le valenze simboliche ad esse collegate.

A livello inconscio il linguaggio dei simboli comunica direttamente con il nostro cervello e, come le parole scritte, in un modo o nell’altro ci condiziona, forse anche più incisivamente di queste ultime.

Ma le ali d’angelo sono anche più di un simbolo: esse ci suggeriscono a livello subliminale di liberarci dalle catene della vita quotidiana, dalle sue noie e dai suoi dispiaceri, per dirci di volare e di non cadere.

Il volo dell’anima ci fa sentire più vivi e felici che mai.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento