Sentire l’angelo custode,  al proprio fianco diventa sempre più facile man mano che ci si dedica agli esercizi e alle modalità per entrare in contatto con lui. Sono molti i motivi che spingono le persone a cercare di entrare in contatto con queste entità celesti, e diversi anche i metodi con cui chiamarlo.

Il loro obiettivo è principalmente quello di ottenerne i favori: un po’ di fortuna, una guida nei momenti difficili della vita, un segno quando ci si trova a un bivio.

Chi crede nell’angelo custode con l’esperienza riesce a sentirlo vicino a sé e le modalità per entrare in contatto con queste creature sono numerose. C’è, per esempio, chi rispolvera antiche tradizioni come quelle legate alla collana Chiama Angeli o alle preghiere indirizzate all’angelo custode della nascita e c’è, invece, chi fa di questa esperienza qualcosa di molto più intimo.

Sentire l’angelo custode: gli esercizi prima di addormentarsi

Sentire l'angelo custodeMolte persone sono del parere che l’angelo custode tenda a manifestarsi durante il sonno anche se sotto sembianze non direttamente collegabili a lui.

C’è chi lo incontra sotto forma di una persona cara ormai scomparsa e chi ritiene di averlo incontrato sotto le spoglie di uno sconosciuto.

In rari casi, l‘angelo custode può apparire nei sogni con l’aspetto del sognatore da bambino: un’esperienza rara che tutti coloro che credono negli angeli custodi sperano di riuscire a provare almeno una volta nella vita.

Per favorire l’incontro con l’angelo custode in sogno si può fare un piccolo esercizio di meditazione nelle fasi che precedono l’addormentamento.

Si può visualizzare sé stessi in sua compagnia e iniziare a comunicare con lui attraverso il pensiero: si possono porgli delle domande, per esempio, o si può chiedere aiuto in merito a una questione che bisogna affrontare. Dopodiché ci si abbandona al sonno.

L’aiuto dell’angelo custode può essere avvertito al mattino cercando di trovare risposta alle proprie domande interpretando i sogni fatti durante le ore notturne oppure mettendosi in ascolto nella fase del dormiveglia.

L’esperienza dell’angelo custode giorno dopo giorno

Le modalità per entrare in contatto con lui

Sentire l’angelo custode al proprio fianco diventa sempre più comune giorno dopo giorno se ci si dedica a lui con costanza.

Si riesce a capire più facilmente, infatti, qual è la direzione giusta da prendere al momento di una scelta importante e a ottenere quel pizzico di fortuna in più che non guasta mai.

Man mano che ci si abitua a questa esperienza, riuscire a sentire l’angelo custode e i suoi messaggi diventa, quindi, sempre più semplice: basta iniziare ad esercitarsi per avere la possibilità di ascoltare sempre più chiaramente i consigli del proprio angelo custode.

4 Commenti

Lascia un commento
  • Igna

    Angelo custode aiutami a superare tutte le difficoltà della mia vita.Aiutami a viverla con serenità e spensieratezza …aiutami ad essere migliore e ad amare incondizionatamente il mio prossimo.Proteggi i miei cari e in particolare mio figlio che sembra sperduto in mezzo a una società dove l’apparenza conta più dei sentimenti.Aiutaci a vivere nell’amore.

    Rispondi
  • Giovanni

    Caro Angelo custode aiutami a trovare il vero scopo della mia vita e sostienimi nel raggiungerlo. Quando l’avro raggiunto allora sarò pronto. Grazie

    Rispondi
  • mercia

    Mio Angelo custode, aiutami con il mio ex che provi solo amore verso di me e non vada con nessun’altra donna, che voglia tornare con me e mi cerchi ! Che accetti tutte le mie condizioni.

    Rispondi
  • francesca

    caro angelo custode, entra nei cuori di chi mi conosce! fa che non pensino male di me! sono diffamata, ma io alla cepu sno stata solo pochissime volte; inoltre sono solo lezioni private! non ho comprato la mia laurea!

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Lascia un commento