Le poesie sugli angeli di Emily DickinsonLe poesie sugli angeli sono i brani più indicati se si desidera accompagnare un dono particolare con un biglietto d’auguri diverso dal solito oppure se si desidera approfondire questo speciale modo di avvicinarsi e “sentire” gli angeli.

Non sono molte le poesie sugli angeli conosciute perché pochi scrittori hanno dedicato la loro attenzione a queste creature. Una delle poetesse più famose che ha scritto delle poesie sugli angeli è stata Emily Dickinson.

Le poesie sugli angeli scritte da Emily Dickinson

Emily Dickinson ha scritto diverse poesie sugli angeli probabilmente perché sentiva una particolare devozione e vicinanza verso queste creature celesti. Le sue poesie sono ricche di riferimenti alla natura e ai sentimenti; ricchi di metafore e simbologie che hanno come obiettivo quello di descrivere qualcosa che, nonostante si riesca ad avvertire, resta pur sempre avvolto nel mistero.

Eccone alcune.

Angeli, di primo mattino
Si possono vedere fra le Rugiade,
Chinarsi, estirpare, sorridere, volare.
Sono i Germogli là per loro?

Angeli, quando il sole è più cocente,
Si possono vedere fra le sabbie,
Chinarsi, estirpare, sospirare, volare.
I fiori inariditi portano con sé.

Questa bellissima poesia sugli angeli è stata scritta da Emily Dickinson nel 1859. Descrive, in particolare, il compito degli angeli, prima come custodi e guida degli esseri umani, poi come esseri che aiutano ad affrontare il momento della morte. Le similitudini che ha utilizzato riferendosi ai bambini con la parola germogli e associando gli anziani ai fiori inariditi è molto suggestiva.

Quella che segue è un’altra delle poesie sugli angeli scritte da Emily Dickinson. Al pari della precedente si concentra sul momento della morte descrivendo il ruolo degli angeli.

Un povero, lacerato cuore, un cuore a brandelli
Che si era seduto a riposare
Non s’accorse che il declinante Giorno
Scendeva argenteo ad occidente
Né s’accorse che la Notte mollemente calava
Né dell’accendersi delle Costellazioni
Assotro nella visione
Di latitudini ignote.

Gli angeli passando per caso di là
Quel polveroso cuore scorsero
Dolcemente lo sottrassero alle sue fatiche
E lo portarono a Dio
Là sandali per gli Scalzi
Là sottratti alle burrasche
I porti celesti prendendoli per mano
Guidarono gli erranti Velieri.

Come scrivere delle poesie sugli angeli?

Scrivere delle poesie sugli angeli

Tutti sono in grado di scrivere delle poesie sugli angeli: basta un po’ di concentrazione e sentimento.

Se credete in queste splendide creature, dedicate loro una vostra poesia e lasciatevi ispirare proprio dalla loro energia: saranno gli angeli a dettare i vostri pensieri alla mano.

Scrivere delle poesie sugli angeli vi permetterà, come nel caso delle preghiere, di entrare in un rapporto intimo con loro stabilendo una sorta di comunicazione diretta tra la vostra anima e la misteriosa creatura celeste che vi accompagna dalla nascita.

Una volta scritte, potrete condividere le vostre poesie sugli angeli con le persone più care e speciali della vostra vita o tenerle per voi custodendole insieme alle preghiere o ai libri che si addentrano nello studio dell’angelologia.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento