Sono convinto che la vita sia un percorso di conoscenza e che noi siamo su questa terra per imparare delle lezioni.
Probilmente fino a qualche anno fa questa prospettiva mi sarebbe suonata alquanto strana ed inaccettabile, oggi per me è quasi scontata.
Quasi tre anni fa ho iniziato un cammino fatto di conoscenza, evoluzione, decisioni.
Un cammino importante, con uno scopo, una direzione, con una meta lontana, molto lontana.
Una meta che ha fatto comprendere  quanto il cammino sia importante forse più della meta.
Oggi non vedo soltanto una meta, ne vedo diverse e le vedo sempre più distanti, tanto da occupare una intera vita se basterà mai.


Lungo questo percorso ho compreso moltissime cose, delle lezioni che voglio qui elencare in estrema sintesi:

1a lezione
La crescita attraversa la sofferenza. Non si può permettere una crescita se non si affrontano tutti gli aspetti di noi stessi anche i più reconditi e controversi. La sofferenza è necessaria per permettere una nuova fase della propria esistenza.
Se evitiamo questo eviteremo noi stessi.

2a lezione
Tutti gli ostacoli lungo il cammino sono congeniali al percorso evolutivo. Nulla è casuale, nulla.
Quando avrai contro di te persone che ti sono sempre state vicine potrei individuare nel loro comportamento una specifica funzione ed allora sarai loro grato.

3a lezione
Qualsiasi evento, emozione ti tiene ancorato al passato dovrai lasciarla andare per permettere il cammino evolutivo.
Lascia andare le ferite, i ricordi, le persone. Chiudi il cerchio e lascia andare e le cose si sbloccheranno.

4a lezione
Quando qualcosa non va o si ripete all’infinito causandoti dolore c’è dentro di te qualcosa di irrisolto. Dovrai affrontare questo aspetto con grande sincerità e dignità

5a lezione
Ho imparato ad essere sincero sempre. In primo luogo con me stesso. A dirmi le cose come stanno veramente abbandonando le illusioni. Ho imparato a sentirmi, ad ascoltare il mio corpo e la mia anima. Ad interpretare ogni segnale.

6a lezione
Ho inserito il dubbio nella mia vita chiedendomi: questa cosa risponde interioremente ai miei valori, a come sento realmente la vita, sento essere vero quello che sto ascoltando o guardando?

7a lezione
La mia mente va curata come se fosse un tempio sacro. La mia mente è come un giardino che va potato, fertilizzato, annaffiato. Tenendo conto delle stagioni e del clima. I miei pensieri, le mie convinzioni, il mio dialogo, le emozioni producono la qualità delle mie azioni.

8a lezione
Ho imparato ad essere consapevole e presente sempre. Ho imparato a non lasciarmi vivere ma vivere la vita. Ho imparato ad usare i sensi come si deve nel pieno rispetto delle potenzialità umane.

9a lezione
La morte non mi spaventa, poichè è una continuità della vita stessa.

10a lezione
Qualsiasi essere umano va rispettato poichè ha qualcosa di buono anche quello che può sembrare più orrendo nei comportamenti.

11a lezione
Possiamo creare tutto ciò che vogliamo in quanto la realtà assoluta non esiste ma fluttua. Ho imparato ad usare lo straordinario potere dell’immaginazione.

12a lezione
L’origine di tutto è sempre l’amore. Noi nasciamo dall’amore e torniamo all’amore. Lo scopo di tutte le esistenze è essere amore in vita.

13a lezione
Ciascuno di noi è qui con uno scopo e sta a noi scoprirlo. Non bisogna mai demordere su questo punto.

14a lezione
L’essere umano è un essere meraviglioso che ha dimenticato chi realmente sia..la sua evoluzione passa nel ricordarlo.

Credo che in queste quattordici lezioni ci sia molto anche se condensato di quello che ho imparato lungo questo cammino.
Ti auguro ogni bene

Luigi Miano

10 Commenti

Lascia un commento
  • Luigi

    Ciao Liana quella che tu descrivi è la tua personale visione, prospettiva sulla vita.
    Io ti chiedo, libera di rispondermi, quali lezioni hai imparato da tutto questo? Ci sono delle lezioni costruttive che tu puoi utilizzare per il futuro?
    Un abbraccio
    Luigi

    Rispondi
  • liana

    Ma tu LUIGI , la vita l’ hai già’ vissuta !? La vita non è assolutamente un processo dinamico e fluido . è un mare in tempesta un dirupo pieno di insidie , sta’ a noi uscirne indenni , il che è molto difficile . Ce la possiamo fare ma a che prezzo !? Pero’ io ne sono convinta qualsiasi prezzo ne vale la pena .

    Rispondi
  • Luigi

    Ciao Daniele,
    in bocca al lupo per il tuo percorso e grazie.
    E’ possibile che tu apprenda lezioni diverse l’importante è che tu sia disponibile alla esperienza ed alla conoscenza. Potrai poi fare tue le lezioni che hai imparato. Nel frattempo da quando ho scritto l’articolo ad oggi ne ho imparate delle altre. La vita è un proceasso dinamico e fluido.
    Un affettuoso saluto

    Rispondi
  • Daniele

    Ti faccio i miei complimenti per queste lezioni di vita, le condivido. Sarebbe sicuramente eccezionale riuscire a metterle tutte in pratica costantemente nella propria vita. Personalmente ci sto provando. Buon lavoro, a presto! Daniele

    Rispondi
  • Luigi

    Grazie a te Sonia per aver apprezzato.
    Un saluto

    Rispondi
  • sonia

    grazie per il bellissimo articolo!Illuminante.

    Rispondi
  • Luigi

    Grazie Rosa, grazie a te!

    Rispondi
  • Rosa

    credo che in 14 regole tu abbia racchiuso il fulcro della vita!! grazie

    Rispondi
  • Luigi

    Ciao Umberto,
    credo che ogni lezione sia abbinata ad un determinato livello di coscienza e di scoperta. Quindi per rispondere alla tua domanda ogni lezione ha la sua importanza.
    La lezione numero 11 (i numeri non hanno un ordine preciso abbinato a qualcosa) è molto molto importante poichè ha dietro tutti gli studi della fisica quantistica e la legge di attrazione.
    Un caro saluto
    Luigi

    Rispondi
  • Umberto

    Ciao Luigi concordo con queste lezioni di vita.
    C’è stata una lezione in particolare che ti ha fatto crescere come persona?
    Oppure le hai coltivate più o meno tutte allo stesso livello e in base al periodo della tua vita?
    Ad esempio la numero 11 è quella che più sento mia, quella che più rappresenta il mio essere: ho molta immaginazione e sono convinto del fatto che se una cosa la si può sognare, allora la si può anche realizzare.

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Lascia un commento