La bassa autostima può riguardare anche un parte importantissima della nostra vita: l’amore.

Il valore dell'autostima nei rapporti d'amoreTutto nasce dal fatto che si ha una cattiva percezione di sé stesso: se si ha una bassa autostima e non ci si apprezza come persona, si avrà sicuramente una bassa autostima in amore e verso l’altro.

Un persona di questo tipo non sa come ricevere ed apprezzare l’affetto di qualcun altro, in particolar modo l’affetto di una persona innamorata.

Fattori derivati dalla bassa autostima che influenzano un rapporto di coppia

Un rapporto di coppia in cui uno dei due partner soffre di bassa autostima in amore, può essere influenzato da tre fattori principali: la gelosia, un sentimento di insicurezza e le “finanze”.

L’insicurezza porta ad una visione negativa di sé e al pensiero che un’altra persona non possa amare il proprio partner per quello che é.  Non ci si crede abbastanza “buoni” per l’altro perché si pensa di non esserne all’altezza. Un rapporto con una persona insicura fa si che questa sia sempre in ansia non sapendo cosa stai facendo e dove sei e diventi addirittura sospettosa di ogni messaggio o telefonata ricevuta.

Da qui si passa alla seconda caratteristica di cui abbiamo parlato: la gelosia. Le persone insicure diventano possessive del proprio compagno e come abbiamo detto iniziano ad insospettirsi e a curarlo.

L’ultimo aspetto di un rapporto in cui uno dei due partner ha una bassa autostima è quello che riguarda le finanze della coppia: un esempio il la terapia dello shopping, che induce una persona a comprare oggetti che migliorino il proprio umore.  Potrà migliorare l’umore per un breve lasso di tempo, ma nel lungo periodo potrà solo ingigantire il problema di coppia. Questi tre fattori possono naturalmente portare alla perdita dell’amato.

Come recupare la bassa autostimaCome recuperare l'autostima in amore

Come abbiamo detto all’inizio dell’articolo tutto nasce dalla percezione di sé stessi. Se ci si ama e si accettano i propri pregi e difetti, si possono amare anche gli altri.

Il fattore importante è appunto capire di avere dei difetti e non vergognarsi di ciò per non trasformarli in un complesso. Insieme a questo dobbiamo essere onesti con noi stessi: se abbiamo paura o ci sentiamo tristi o arrabbiati per qualcosa, non dobbiamo vergognarci di esprimere questi sentimenti temendo di fare brutta figura. Negare la propria emotività non aumenta la propria autostima, cosi come rassegnarsi ad un certo stato d’animo o banalizzare una situazione non aiuta il rapporto di coppia.

Conoscersi vuol dire sapere cosa si vuole e cosa si può offrire all’altro cosi da poter raggiungere una relazione matura, appagante e autentica.  In un rapporto di coppia è essenziale essere capaci di esprimere al proprio compagno ciò che si pensa, ciò che si sente e ciò che si vuole, senza naturalmente obbligare l’altro a restringere la propria libertà.

Non si deve però tralasciare l’importanza dell’ascoltare il punto di vista del proprio partner e rispettarlo ed anche dialogare con lui ascoltando i suoi problemi. Poche parole dette al momento giusto fanno aumentare la considerazione che il nostro compagno ha di noi.

Per recuperare quindi una bassa autostima in amore bisogna permettere a sé stessi di commettere degli errori e perdonare i propri difetti, essere paziente e comprensivo con sé, non auto esaltarsi, essere soddisfatti del meglio che potete fare e dare, credere in sé stessi e non perdersi d’animo,  riconoscere le proprie qualità ed i propri punti di forza, apprezzarsi, essere sicuri, non essere timidi e piacersi anche fisicamente.

Aumentare la bassa autostima in amore si può!

0 Commenti

Lascia un commento

    Lascia il tuo commento

    Lascia un commento