Bassa Autostima? Quali sono i segnaliL’Autostima Bassa è un fenomeno che colpisce grandi e piccini, senza alcuna distinzione di sesso o di età.

Una condizione in grado di influenzare prepotentemente la vita di una persona, che consapevolmente o meno, si trova ad esprimere solo valutazioni di carattere negativo su se stessa.

Se non ti senti in grado di prendere le redini della tua vita, se hai paura di scegliere, se anche nella più piccola decisione temi di sbagliare e fallire, l’Autostima Bassa ha già da tempo suonato alla tua porta e  tu le hai permesso di entrare, oppure è stato un’evento come il tradimento a scatenarla dentro di te.

Ma l’Autostima Bassa da che sintomi è caratterizzata?

E’ utile innanzitutto fare un distinzione tra sintomi fisici e sintomi psicologici.

Per capire se anche tu soffri di Autostima Bassa, puoi riconoscere facilmente sintomi fisici come il rossore o il pallore, improvvisa balbuzia o tremore, forte tachicardia, accompagnata più o meno da sudorazione e infine sintomatologie più interne, legate all’apparato digerente o intestinale.

L‘Autostima Bassa, però, si manifesta anche con sintomi di carattere psicologico.

Prima fra tutti è l’ansia, una parola che risuona frequentemente nei nostri discorsi, da cui tutti prima o poi vengono raggiunti.

Uno stato di paura più o meno intenso, che avvertiamo in maniera del tutto cosciente e che ci impedisce di superare quel determinato ostacolo, provocando un forte turbamento al nostro sistema nervoso. Un senso di terrore che ci avvolge improvvisamente, generando talvolta anche brividi o nausea.

L’Autostima Bassa è connessa però anche ad un altro stato molto conosciuto, cioè la svalutazione di se stessi nel rapporto con gli altri.

Se quando ti guardi allo specchio non ti piaci, indipendentemente dal tuo nuovo vestito o taglio di capelli, se non riesci ad accettarti per quello che sei e ritieni di essere inferiore ai tuoi amici o i tuoi colleghi, questo sintomo ti ha già colpito.

Ricordati: l’Autostima Bassa si può curare, esiste la soluzione!

Pochissima autostima? Ecco cosa fareContinuiamo il nostro elenco e passiamo all’analisi di un altro frequente sintomo, più comunemente conosciuto con il nome invidia. Uno stato sicuramente ricollegabile alla svalutazione di noi stessi, che affetti da Autostima Bassa tendiamo a desiderare di essere come gli altri, nutrendo profondo disagio e risentimento nei loro confronti, tanto da augurargli del male solo per il fatto di possedere una determinata qualità.

Un altro sintomo facilmente ricollegabile all’Autostima Bassa è sicuramente la profonda solitudine che ci vede molto spesso chiuderci in noi stessi, rifiutando il contatto e il confronto con chi ci sta attorno. Forse perché dentro di noi, abbiamo già espresso fin troppi giudizi negativi su di noi, che temiamo possano aggiungersene di altri, dal semplice rapporto con l’esterno.

Possiamo poi annoverare tra l’elenco dei maggiori sintomi attinenti l’Autostima Bassa anche il fatto di sentirsi sbagliati, non al proprio posto. E’ connesso alla scarsa valutazione di se stessi e all’invidia. Questo sintomo molto spesso è fonte di stati depressivi acuti e cronici.

Questi sono i maggiori sintomi ravvisabili in uno stato di Autostima Bassa, che è importante ricordare come possa essere assolutamente curato e risolto, grazie ad un percorso terapeutico che vada a scandagliare nella nostra personalità, tutte quelle dinamiche che ci hanno portato a queste convinzioni pessimistiche su noi stessi, fornendo risposte confortanti e totalmente differenti da questa falsa realtà che si è profilata fino a quel momento davanti ai nostri occhi.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento