I livelli dell' autostimaIn quest’ articolo ci occuperemo di valutare l’ autostima,  e come quest’ ultima sia connessa al concetto delle auto-percezioni.  L’ autostima, è intesa come quell’ insieme di processi soggettivi che portano al risultato di apprezzare sè stessi, mediante l’ approvazione.

Quest’ ultima, fonda le sue radici sul concetto delle autopercezioni, ovvero una serie di elementi di valutazione costruiti sul nostro retroterra culturale, le nostre esperienze di vita ed il contesto sociale di riferimento. Questo percorso determina nel tempo, la mutevolezza nelle proprie percezioni.

L’autostima è, in fondo, la considerazione che abbiamo delle nostre capacità, così maggiore è questa percezione di noi e altrettanto maggiore sarà la sicurezza in se; ma basta essere sicuri di sè per raggiungere un obbiettivo?

I livelli dell’ autostima

Il concetto di autostima, come già accennato rappresenta la conseguenza di un contesto sociale in cui si nasce e si cresce, ed ovviamente rappresenta un’ entità dinamica nel tempo. In particolar modo, il primo elemento da cui partire riguarda l’ analisi del nucleo familiare ed in particolare i genitori. Questi ultimi infatti, determinano il livello di autostima dei propri figli, in base al modo di accudirli.

Il concetto stesso di autostima, deriva esattamente dalla capacita’ di valutare in modo qualitativo sè stessi e gli altri. Il problema tuttavia risiede nel fatto che, a livello individuale, il tasso di ottimismo e fiducia nelle proprie risorse, è vacillante nel tempo. Esiste in parte una predisposizione soggettiva a mantenere l’ autostima bassa o alta, e in seguito le sollecitazioni esterne contribuiscono ad apportare delle oscillazioni.

Se analizziamo la vita di ognuno, sicuramente i bambini nell’ infanzia hanno una gioia di vivere ed un ottimismo davvero impareggiabile. Quest’ ultimo poi, via via che si va avanti tende a ridursi o stabilizzarsi. Accade infatti che, da adulti si è “con i piedi per terra” , mantenendo un livello di autostima elevato, oppure stabilizzandosi ad una condizione realistica, oppure ancora ad una condizione pessimistica.

E’ possibile riconoscere senza difficoltà, i soggetti con alto livello di autostima, caratterizzati da ottimismo, voglia di vivere e di scommettere. In tal caso la percezione soggettiva permette di poter “controllare” gli eventi, ed aver fortuna nella propria esistenza. Al contrario, nei soggetti con bassa autostima la percezione degli eventi avversi e l’ incapacità di controllare la propria vita, sono alla base delle percezioni quotidiane.

L’ autostima e le auto-convinzioni

 

L' autostima e le auto-convinzioniIl concetto di auto-convizione nasce proprio dal modo di osservare la propria vita, ovvero metaforicamente la scelta del tipo di obiettivo da utilizzare per fotografare o filmare un certo contesto ambientale. Ogni ottica, corredata di filtri colorati, la luce, l’ utilizzo del colore o del bianco e nero, conferiscono alle immagini foto-cinematografiche un particolare effetto.

Immaginiamo di filmare in bianco e nero, l’ interno di una cattedrale gotica: avremmo un risultato estremamente scuro, caratterizzato da pochi sprazzi luminosi (le finestre ed i lucernai), ma per il resto difficilmente potremmo apprezzare l’ interno della struttura, qualora non diamo la giusta apertura di diaframma o illuminiamo la scena.

Ecco, le auto-convinzioni negative non sono altro che questo, rappresentano un utilizzo errato delle proprie potenzialità concentrandosi, sul pessimismo, mancanza di autostima, di fiducia nelle proprie forze, etc. Occorre ovviamente mettere un freno a tali meccanismi autoadescanti. 

In tal senso, la formulazione delle critiche, può avere conseguenze deleterie per ognuno. In particolare, se queste ultime provengono dalla propria famiglia. Esse porteranno ad una condizione di malessere psico-fisico, distruttivo, oppure a casi estremi connessi a problematiche di tipo psicologico. Occorre, quindi motivare i bambini fin dall’ infanzia, dosare le parole, incoraggiare, al fine di riuscire a forgiare un carattere determinato e con livello di autostima notevole.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento