autostima nello sport: come migliorare la performance sportivaAvere fiducia in se stessi è un aspetto fondamentale per raggiungere obbiettivi professionali. Questo è ancor più vero nel campo sportivo. L’autostima nello sport è un fattore chiave per trasformare il potenziale di ciascun atleta in prestazioni migliori e in traguardi via via più ambiziosi. Quando il livello di fiducia è scarso, anche il minimo contrattempo o il più piccolo ostacolo, possono incidere in maniera significativa sui risultati ed avere un effetto negativo sulle performance.

La fiducia in se stessi è comunemente definita come la consapevolezza delle proprie capacità, la convinzione di essere all’altezza del compito da svolgere o dell’obbiettivo da raggiungere. L’autostima è talvolta una qualità incrollabile, al punto che l’ego resiste persino alle più grandi e drammatiche battute d’arresto.

L’autostima è un aspetto strettamente connesso alla personalità di ciascun individuo e può esprimersi in svariati contesti: al lavoro, in campo sociale e nelle relazioni e, appunto, nello sport. Tuttavia, può anche essere circoscritta ad una particolare situazione od emergere in circostanze specifiche.

L’autostima nello sport è essenziale per il raggiungimento dei risultati. Sebbene non possa essere misurata e declinata in termini quantificabili, un allenatore o un buon preparatore atletico, dovrebbe essere in grado di cogliere e rilevare questo aspetto della personalità dei propri atleti.

Avere fiducia in se stessi significa reagire di fronte alle avversità e al dolore, accettando la sconfitta ma, soprattutto, la nuova sfida che ci si appresta ad affrontare, con la consapevolezza di potersi rialzare più forti e di essere vincenti.

Vuoi aumentare la fiducia in te stesso? Prova un corso per l’autostima, ma ricordati di sceglierlo con cura.

Autostima nello sport: come massimizzare la prestazione degli atleti

Massimizzare la prestazione degli atleti è uno dei compiti più importanti di un allenatore sportivo. Alcuni sportivi sono naturalmente molto sicuri di sé e, per questo, sempre pronti ad affrontare nuove sfide e a porsi nuovi traguardi. Le performance sportive diventano mutevoli e altalenanti in coloro che hanno scarsa autostima e poca convinzione rispetto alle proprie capacità.

E’ abbastanza comune osservare squadre o singoli atleti che, dopo una stagione agonistica infelice o addirittura fallimentare, affrontano la stagione successiva con maggiore determinazione, addirittura registrando performance di successo. Qual è il motivo per cui si verifica questa inversione di tendenza?

Se è vero che potrebbe trattarsi di una combinazione di fattori – ad esempio una nuova strategia di gioco, un allenamento più efficace e, magari, Spingersi oltre i limiti. L'importanza dell'autostima nello sportuna maggiore disciplina -, invariabilmente, ciò che spinge i giocatori al raggiungimento di risultati migliori, è la rinnovata fiducia nella capacità di superare le difficoltà, nella rinnovata voglia di affrontare le sfide e di vincere.

L’innalzamento degli standard per migliorare l’autostima nello sport

La pietra angolare della costruzione dell’autostima è fondamentalmente la creazione di un ambiente e di una cultura della “best performance”, attraverso la determinazione di standard elevati.

Gli atleti hanno bisogno di credere e, soprattutto, di convincersi che possono farcela e che possono raggiungere obbiettivi anche ambiziosi. Misurare le prestazioni, sia in allenamento che in competizione, è fondamentale per seguire i progressi dell’atleta o della squadra. Per raggiungere risultati è necessario lavorare proprio sull’autostima.

Se un allenatore è in grado di dimostrare che gli atleti stanno migliorando, significa che sta loro instillando fiducia e sicurezza. L’autostima nello sport è inoltre strettamente legata alla capacità di sviluppare doti di leadership: affidare maggiori responsabilità, valorizzare i risultati raggiunti e utilizzare meccanismi di feedback, può aiutare gli allenatori a misurare quanto gli atleti si stanno realmente spingendo “oltre” i propri limiti.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento