Così come una scarsa autostima può influenzare i rapporti interpersonali e l’attività professionale, allo stesso modo la mancanza di autostima nello sport può fare la differenza in termini di prestazioni e risultati. Se si vogliono oltrepassare i propri limiti e raggiungere traguardi sempre più ambiziosi, è necessario rimuovere le barriere che noi stessi abbiamo innalzato e che rappresentano il più grande ostacolo tra noi e la realizzazione dei nostri progetti.

autostima nello sport fa la differenzaChe cos’è l’autostima nello sport? Il giudizio che ciascuno di noi ha di se stesso, ciò che crediamo e pensiamo di noi stessi, è il frutto di condizionamenti e messaggi ricevuti nei primi anni di vita: il contesto famigliare e, più in generale, socio-culturale, in cui siamo cresciuti, ha plasmato il nostro modo di vedere noi stessi e il mondo che ci circonda.

Forse siamo stati criticati, ignorati o ridicolizzati, o forse abbiamo ricevuto elogi e rispetto. In entrambi i casi, è essenziale imparare a stare bene con se stessi – con “chi siamo” e con ciò che abbiamo dentro di noi – per avere autostima. Finché non raggiungeremo una piena accettazione di noi stessi, ogni valutazione, influenzata dal giudizio altrui o dal confronto, genererà disagio e angoscia: ci sarà sempre qualcuno più intelligente, più saggio e più talentuoso di noi!

Ciò che è veramente necessario per raggiungere il successo anche nelle competizioni sportive, è la fiducia nelle proprie capacità, scopri come aumentarla in tre passi.

Autostima nello sport: come si fa ad accrescerla e a raggiungere la necessaria fiducia competitiva?

Il modo migliore è lavorare sulla costruzione della forza mentale attraverso lo sviluppo del pensiero positivo. La fiducia competitiva, tuttavia, non si costruisce da un giorno all’altro, ma è qualcosa che viene accumulato negli anni, attraverso la pratica, i successi e i fallimenti.

Avere una forte autostima nello sport è importante per avere una immagine di sé positiva e migliorare le proprie prestazioni.

Molti atleti tendono (erroneamente) a misurare la propria autostima in base al successo ottenuto: il raggiungimento dei risultati e degli obbiettivi prefissati, accresce inevitabilmente la fiducia e la sicurezza in se stessi. Allo stesso modo, performance insoddisfacenti sono vissute come fallimenti e questo si ripercuote sull’ autostima.

Autostima nello sport: come ottenere i migliori risultai

No ai Confronti
Paragonare le proprie performance a quelle degli altri (tipico della natura umana) serve solo a danneggiare la propria autostima: questo perché si tende a porre gli altri su un piedistallo e a fare dell’autocritica poco costruttiva. In questo modo si innesca un pericoloso circolo vizioso che alimenta il senso di colpa e mina la fiducia in se stessi. Ognuno di noi è unico!

Accetta la tua immagine
Accettare la propria immagine fisica è il primo passo per acquisire autostima. Concentrati sui tuoi punti di forza e sulle tue capacità come atleta!

Ricordati: Tu sei il tuo peggior critico e il tuo migliore amico, nello stesso tempo.

Cosa diresti al tuo migliore amico che si sente depresso? Ecco, cerca di offrire quello stesso sostegno a te stesso. Riservati parole di incoraggiamento e Autostima nello sport: come ottener performance migliori premiati dopo una prestazione o un buon risultato ottenuto.

Essere consapevoli dei propri punti di forza
E’ un fatto noto che tutti noi abbiamo punti di forza e di debolezza, ma per qualche motivo tendiamo a concentrarci su questi ultimi e ci dimentichiamo di sviluppare e abbracciare i nostri punti di forza. Conoscere ciò che sai fare meglio e il modo in cui puoi potenziare questo aspetto, è il primo passo per avere successo ed ottenere il meglio dalle tue prestazioni.

Imparare ad essere ottimisti
Quando le cose non vanno come previsto come reagite? Accettate la vostra situazione e rinunciate, o avete fede che le cose possano migliorare? Ci sono fallimenti e momenti in cui possiamo imbatterci in circostanze impreviste: in queste fasi, particolarmente negative e cruciali, è essenziale saper essere ottimisti.

Avere una visione ottimistica fornisce la chiave per affrontare le situazioni in modo più positivo, per essere più resilienti e sicuri di sé, ed è un modo molto efficace per sapersi meglio adattare all’ambiente e ai cambiamenti. Una visione ottimistica aiuta a risolvere i problemi e a rimanere concentrati sugli obiettivi.

Dobbiamo programmare il nostro cervello a concentrarsi su idee/immagini incoraggianti e positive.

Quando abbiamo un atteggiamento positivo e fiducioso, riusciamo a pensare in modo più chiaro, abbiamo maggiore lucidità mentale e possiamo ottenere prestazioni migliori. Quando vi accorgete che il vostro atteggiamento è autolesionista, fermate questo ciclo e riformulate i vostri pensieri per comprendere i punti di forza e le capacità che possono essere applicati in quel momento.

L’elemento chiave per il successo deve iniziare con un forte senso di autostima. Una volta che un atleta ha una forte percezione di sé la volontà di raggiungere nuovi e più ambiziosi traguardi diventerà molto più forte. L’autostima nello sport può fare la differenza!

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento