Essere sicuri di sè: alcuni consigli praticiIn quest’ articolo ci occuperemo di valutare alcuni aspetti riguardanti l’ autostima, la determinazione e l’essere sicuri di sè, al fine di raggiungere obiettivi importanti nella vita.

Partiamo dal presupposto che  il percorso per raggiungere l’ autostima, ed essere sicuri di sè,  è graduale nel tempo e non esiste una ricetta o pozione magica. L’ autostima, e l’ autosicurezza nascono, crescono e si fortificano in noi stessi, partendo dal presupposto di rimboccarsi le maniche e non perdere mai la speranza.

In generale si può dire che una buona considerazione delle proprie capacità è fondamentale per un corretto sviluppo personale; ecco l’autostima per migliorare se stessi.

Essere sicuri di sè: alcuni consigli pratici

Uno dei primi elementi da attuare nel percorso, riguarda il fatto di accettarsi per ciò che si è realmente. Dobbiamo infatti evitare di desiderare i tratti somatici di qualcun altro, ma anzi cercare di accettarci al massimo, riuscendo così non solo ad apprezzare i nostri pregi, ma anche riuscire a lavorare sui nostri difetti. Dobbiamo cioè fare del “Marketing cognitivo” sulle nostre risorse.

L’ unicità di ognuno è alla base per poter creare una società varia, che altrimenti non avrebbe nè spunti, nè incentivi positivi al cambiamento, variazione, innovazione. Dobbiamo essere fieri di ciò che siamo insomma, senza cercare di indossare maschere false. 

Il secondo aspetto riguarda l’ atteggiamento da mantenere nella vita quotidiana, cercando di essere nel limite del possibile distesi, sorridenti, potendo contagiare positivamente il nostro ottimismo agli altri. In tal senso, il rapporto con gli altri appunto è da considerarsi un elemento di fondamentale importanza, potendo apprezzare un consiglio, un complimento da parte di persone fidate.

Essere sicuri di sè: le esperienze di vita

 

Essere sicuri di sè: le esperienze di vitaIndubbiamente le esperienze di vita portano a modificare il nostro punto di vista. Spesso, ci si trova ad incattivirsi o a chiudersi in sè stessi, in corrispondenza di particolari accadimenti. E’ anche vero, che una fase successiva a questa puo’ portare a riaprire il proprio orizzonte al mondo esterno.

Ciò che ci interessa è ovviamente la seconda condizione, quella di apertura. In particolare, esistono particolari situazioni e contesti nei quali si riesce a trasmettere agli altri la propria essenza personale.

Possiamo portare ad es. le esperienze di studio e lavorative compiute all’ Estero, nelle quali, dovendo affrontare le difficoltà della lingua, il fatto di non conoscere molte persone, ed essenzialmente dover contare solo sulle proprie forze, ci si trova nella condizione di sfoggiare il meglio di sè, affermandosi e puntando verso gli obiettivi che ci si propone.

La vita ci pone spesso davanti a dei percorsi difficili, in salita, poco rassicuranti. Queste occasioni, rappresentano nell’ immediato sicuramente delle condizioni non facili, ma a medio lungo termine, una volta superate ci permettono di uscire fortificati, e più maturi nel nostro modo di essere.  Le stagioni della vita, insieme alle vicissitudini rappresentano proprio quest’ aspetto.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento