Avere una bassa autostima non è indice di una vita serena quindi quando si ritiene di avere una bassa autostima è opportuno intervenire per cambiare il proprio stato e migliorare le proprie condizioni di vita.

Considerato che per autostima si intende la concezione che ogni individuo ha di sé e quindi la percezione del proprio essere nel mondo, una bassa autostima non è una condizione positiva.

Avere una bassa autostima infatti significa innanzitutto vivere continuamente stati di tensione, ansia, paura, disagio, inadeguatezza che possono portare ad un vero e proprio stato depressivo.

Ciò si verifica perché il soggetto si affida molto al giudizio esterno e non trae forza invece dalla propria intimità. L’autostima è importante in ogni ambito della vita e quello sportivo non fa differenza, infatti l’autostima nella performance sportiva conta molto.

Per innalzare una bassa autostima prima cosa occorre modificare la concezione che si ha di sé.

alzare Autostima bassa

Inoltre occorre considerare che l’autostima è un sistema di pensiero dinamico, che si può continuamente modificare, bisogna però concretizzare uno sforzo interiore reale del soggetto.

Ciascuna persona deve concedersi la possibilità di rimanere sola con sé stessa con la stessa serenità con cui pensa di rivolgersi al mondo.

In tali condizioni si ottiene la disposizione giusta per conoscersi e riconoscere sia i propri pregi che i propri difetti.

Proprio su questi ultimi bisogna soffermarsi per evitare una bassa autostima.

Ciò perché essi vanno accettati e modificati in maniera costruttiva per quanto possibile, senza avere paura del cambiamento, senza ansia di non riuscirea a farlo.

 

Accogliere le novità è un modo per mettersi alla prova e rendersi più coraggiosi nell’affrontare la quotidianità che solitamente spaventa, figuriamoci il futuro.

Chi ha bassa autostima pensa di non farcela, non considera i propri obiettivi come realizzabili e assume su di sé tutte le colpe di un eventuale fallimento.

Questo è un grave errore.

alzare Autostima bassa

Infatti tale accentramento totale delle situazioni non è un atteggiamento corretto perché si finisce per autopenalizzarsi e quindi per determinare una bassa autostima.

Invece occorre sempre considerare che le nostre responsabilità potrebbero non essere le uniche in campo oppure che si è fatto il possibile per evitare l’errore o in ultimo che probabilmente l‘obiettivo prefissato non era in linea con le reali capacità.

Una giusta valutazione delle situazioni è un passo importante per evitare di cadere in baratri inutili ed evitabili o almeno per rendersi conto della realtà dei fatti, senza esagerare a proprio discapito.

Quando l‘autostima è bassa dunque bisogna cercare di alzare il livello, superando delle barriere di percezione di sé e modificando i propri pensieri, solo in questo modo si potranno superare degli squilibri che non lasciano serenità al soggetto.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento