Prosegue oggi il nostro corso sul “peggioramento personale”.

Negli scorsi articoli hai scoperto come rendere la tua vita invivibile, ora scopriremo ulteriori regole per completare quest’opera di distruzione.

Inizia a generalizzare, se ti accade una esperienza inizia a temere che questa potrà ripetersi, se sei stato deluso o delusa da un partner inizia a pensare che tutti gli uomini e tutte le donne ti deluderanno quanto lui.

Inizia a dividere le persone in categorie, pensa che tutti gli extracomunitari, le donne, gli uomini, i preti, i politici abbiano gli stessi difetti e si comportino nello stesso modo.

Arrabbiati quando qualcuno ti giudica e curati di giudicare gli altri senza pietà.

Credi nelle tue sensazioni e premonizioni negative e nelle superstizioni e non prestare attenzione a quelle positive o alle spiegazioni razionali.

Sii vendicativo e non perdonare mai nessuno.

Diffida degli amici e quando ti fanno un piccolo torto legatelo al dito, quindi non credere nell’amicizia e diffida delle persone troppo buone.

Finalmente sei sulla buona strada per distruggere la tua vita, ma non sei ancora arrivato al livello superiore.

Il segreto consiste nell’essere paranoico e dubitare sempre di tutto e di tutti, spostare la tua attenzione solo su ciò che di marcio c’è nel mondo, pensa che dietro ad una buona intenzione ci sia sempre un doppio fine.

Sii aggressivo e mai razionale, fidati dei giudizi duri che gli altri danno su di te, te lo ripeto… non dar retta alle balle che ti raccontano coach e psicologi, la vita è una valle di lacrime, non dimenticartelo mai!

A presto, e continua a riempire di lacrime la tua vita.

Sii tenace, non perdere mai la tua fiducia nel peggioramento!

A presto,

Sinceramente,

Marco.

3 Commenti

Lascia un commento
  • Marco Antuzi

    Grazie a tutti, visto il successo di questa tecnica presto la formalizzerò e la divulgherò al meglio.

    A presto per la nuova puntata del corso di distruzione della tua vita.

    Rispondi
  • Umberto

    Ahah sei un grande Marco, anche la terza parte è strepitosa.
    Mi piace molto il tuo stile e adoro l’idea di scrivere articoli che suggeriscono la strada da NON prendere ma che purtroppo spesso e volentieri la gente intreprende.
    Trovo che sia un sarcasmo tanto pungente quanto geniale, bravo davvero!

    Rispondi
  • Stefano

    Ciao Marco,
    ottimo modo per spiegare un concetto! Leggendo l’articolo sento “un nodo alla gola”! Quanti modi che abbiamo per rendere difficile la vita! come se già di per se fosse tutto semplice..
    a presto
    Stefano

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Lascia un commento