La crescita personale: non esiste una formula per diventare una persona migliore, altrimenti sarebbe la risposta giusta alla domanda più difficile: come posso fare per essere felice.

Migliorare la propria vita infatti vuol dire riuscire a raggiungere un grado di serenità che permetta di equilibrare il proprio stare nel mondo, riordinare al giusto posto i valori delle esperienze e delle relazioni che si instaurano nel corso del tempo.

Innanzitutto comunque occorre calarsi nella propria esistenza intesa come qui ed ora.

Spesso si tende a vivere proiettati in avanti, verso un futuro che sembra sempre irraggiungibile, oppure all’indietro, in un passato che dai ricordi e dai racconti appare sempre migliore del presente.

Per una adeguata crescita personale, bisogna modificare la direzione del proprio sguardo nel mondo.

persona e crescita personale

Affermare il proprio esserci nel mondo con la stessa attenzione con cui trattiamo le persone che abbiamo intorno.

Questo è un punto fondamentale della crescita personale, ecco come riuscire in questo obbiettivo.

Nel momento in cui miriamo ad essere accettati nella società, nel gruppo, tra gli affetti più cari, rischiamo di vivere situazioni di disequilibrio poiché non sempre otteniamo le attenzioni che vorremmo oppure perché portiamo gli altri ad essere al primo posto rispetto a noi stessi.

Ora nel momento in cui pensiamo che le altre persone siano sempre migliori di noi, abbiano pensieri più giusti, più nuovi, originali, vincenti non riusciremo a conquistarli.

Mettersi al di sotto degli altri a prescindere da ciò che accade, da eventuali ruoli non è il modo migliore per attirare la benevolenza altrui, anzi si corre proprio il rischio di non farsi più accettare.

 

Ogni situazione invece deve essere analizzata e vissuta per il peso reale che essa comporta nella crescita personale di un soggetto.

Gli eccessi, sprofondare nel baratro per un fallimento, non risolve la situazione in sé. Occorre imparare a rielaborare e trasformare i pensieri negativi in positivi.

persona e crescita personale

Coloro che si svalutano tendono infatti a lamentarsi, ad avere paura dei propri stessi pensieri, a temere le scelte, a volte arrivano anche a vivere comportamenti depressivi e tutto questo non fa altro che abbassare l’autostima.

Avere una bassa autostima non favorisce la crescita personale anzi ne è un ostacolo.
Una persona deve imparare a conoscersi ed accettare i propri limiti così come i propri pregi, nell’idea che la riuscita della propria vita dipenda in gran parte da sé stessi e non dal riconoscimento altrui.

La crescita personale dunque deve essere indirizzata verso una rivalutazione di sé per acquisire il valore della propria esistenza e quindi per migliorare la propria vita. Se siamo i primi a riconoscere la nostra esistenza come preziosa allora lo riconosceranno e ne godranno anche gli altri.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento