ecco come migliorare l'autostima in poche e semplici mosseL’autostima è la percezione che si ha di sé stessi. Questa percezione può essere positiva o negativa. Chi ha poca autostima, mostra poca fiducia nelle proprie capacità, si sente poco sicuro, non è in grado di contare su se stesso, ma anzi si sente vittima delle proprie inadeguatezze e incapacità; è proprio per questo che avere fiducia in se stessi è una cosa importante.

Pertanto, lo scopo di questa guida è quello di dare degli utili consigli  per migliorare l’autostima fin da subito.

Si tratta di due metodi, che all’apparenza potrebbero sembrare banali, ma posso assicurare che non lo sono affatto. Per avere successo, occorre mettere tanta costanza e determinazione. Prendendo in considerazione questi 2 ingredienti, sicuramente il trionfo sarà assicurato.

In genere, la bassa autostima nasce da una discrepanza tra il sé percepito e il sé ideale. Per quanto riguarda il sé percepito, non è altro che l’insieme delle conoscenze e delle percezioni che si hanno su sé stessi. Quindi si tratta di come ci si vede.

Mentre il sé ideale, e ciò che si vuole essere ma che la realtà è ben diversa. Esempio pratico: a chi non è mai capitato di pensare di voler possedere determinate capacità, ma si pensa che non si è all’altezza? Tutto ciò può essere normale ma fino ad un certo punto.

Se la persona si rassegna sul fatto che non avrà mai quelle capacità, la sua paura si concretizza, trasformando questo suo timore in un dato di fatto, allora in questo caso la propria autostima viene meno.

Ma migliorare l’autostima è possibile, richiede comunque sia un impegno costante nel tempo. Sembra difficile, ma non lo è, basta volerlo veramente e il risultato gradualmente si potrà intravedere.

Ecco due chiavi fondamentali per amare e stimare di più sè stesso.

 

Come avere fiducia in sè stessiIl primo metodo per migliorare l’autostima consiste nel migliorare le proprie vedute. Si tratta semplicemente di imparare a conoscersi meglio focalizzando il proprio punto di vista non solo sugli aspetti negativi ma anche su quelli positivi.

Pertanto è fondamentale imparare ad amare se stessi. Ogni errore, ogni risultato non raggiunto bisogna accettarlo. Dagli errori si impara tanto e soprattutto si cresce e si matura.

Inoltre imparare ad amare il proprio corpo e il proprio aspetto deve diventare una priorità. Rispettare il proprio corpo è estremamente necessario se si vuole davvero raggiungere il risultato sperato.

Il secondo metodo invece riguarda il sé ideale. In pratica si tratta di rivedere le proprie ambizioni, le proprie aspirazioni. A tale riguardo è fondamentale porsi degli obiettivi ma calibrati in funzione delle proprie capacità reali.

E’ rischioso cercare di raggiungere determinati traguardi se non si hanno le giuste potenzialità. Si finirebbe soltanto con il distruggere la poca autostima che rimane di sé stessi. Inoltre sarebbe inutile e deleterio. Quindi è opportuno porsi dei traguardi raggiungibili.

Ognuno di noi può raggiungerli, a patto però che siano realistici. Gradualmente la propria autostima migliorerà con l’aumentare degli obiettivi raggiunti. Il cammino potrà sembrare lungo e scosceso, ma di sicuro il risultato ripagherà tutta la fatica.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento