Sicuri di sè, nella forma e nella sostanzaIn quest’ articolo si parlerà del concetto di autostima e dell’ essere sicuri di sè. In particolare, consideriamo le occasioni nelle quali, ci si può trovare a conoscere nuove persone, il periodo estivo, feste, riunioni, etc.  Uno dei primi aspetti riguarda la possibilita’ di ottimizzare il marketing pubblicitario della propria immagine, sfruttandola al massimo.

In tal senso, allora, la palestra, un abbigliamento adeguato, la cura personale, etc. possono essere ottimi mezzi per poter conquistare una buona autostima. Questi accorgimenti possono essere interessanti ma tuttavia spesso non sono sufficienti per conquistare la persona desiderata, sulla base di una serie di motivazioni.  Vediamo di capire come essere sicuri di sè, aumentando l’autostima.

Sicuri di sè, nella forma e nella sostanza

Uno dei concetti base nell’ autostima, riguarda il giusto equilibrio tra forma e sostanza, ovvero riuscire ad equilibrare le velleità estetiche o il primo approccio, con un atteggiamento più duraturo nel tempo e sopratutto reale.

L’ autostima, in tal senso ci permette di ottenere un ottimo equilibrio, senza ovviamente esagerare in egocentrismo o narcisismo. Essa, permette di stare bene in ogni luogo, in ogni contesto, in compagnia di qualunque persona, a prescindere da una serie di condizioni. A conferma di tale affermazione, si spiega come spesso anche un individuo brutto, possa riuscire a conquistare una bella donna o viceversa.

La spiegazione a tale fatto, e’ spiegabile facilmente: ognuno tende a sviluppare le potenzialita’ che gli ha fornito madre natura, in modo ottimale, potendo allora riuscire a compensare un aspetto estetico non ottimale. Ovviamente si tratta di un percorso lungo, che si acquisisce perlopiù nel tempo, e con l’ esperienza.

Autostima bassa: essere poco sicuri di sè

 

Autostima bassa: essere poco sicuri di sèL’ autostima bassa, può essere caratterizzata da una serie di comportamenti, di vario tipo: dall’ autolesionismo, ad una ostentazione squallida di sicurezza e protagonismo. Questi soggetti tendono spesso e volentieri ad un confronto continuo con gli altri, a chiedersi se sono perseguitati dalla sfortuna, oppure a tentare un’ approccio basato sul mettere in cattiva luce gli altri.

E’ bene quindi ricordare alcuni piccoli espedienti. Occorre essere sicuri di sè sfoggiando realmente chi si è realmente, senza tentare di costruire false identità o impalcature traballanti. In tal senso, e’ facilissimo riuscire a demolire e zittire immediatamente un soggetto “pesante” che ostenta le sue “sicurezze” (insicurezze), smascherandolo e arrivando ad alcuni punti specifici.

Occorre essere semplici, sinceri e sorridenti, per essere sicuri di sè: chi ci apprezzerà lo farà per quel che siamo, non certo per la “maschera falsa” che alcuni individui evidentemente portano addosso.

0 Commenti

Lascia un commento

    Lascia il tuo commento

    Lascia un commento