Migliorare la propria vita è il sogno che tutti hanno, soprattutto mentre si sta attraversando un momento che non brilla in serenità efelicità e autostima quindi felicità.

Ma se si potesse migliorare la propria vita applicando una formula magica, sarebbe tutto più semplice; purtroppo nessuno fa miracoli, ma agendo sull’autostima tutto può cambiare in poco tempo.

Per ottenere dei risultati occorre anche in questo caso applicarsi, immergersi fino in fondo nella propria quotidianità, solo in questo modo si ha la possibilità di modificarla come si desidera.

L’autostima sicuramente è uno dei punti principali e focali per capire quale sia il nostro punto di vista rispetto a noi stessi, al mondo circostante e come il mondo poi possa percepirci; ecco come risolvere il problema dell’autostima bassa.

Autostima significa avere un insieme di pensieri con i quali descriviamo noi stessi e riveliamo la percezione che abbiamo della nostra identità.

Ora l’autostima può essere sia alta che bassa, diciamo che per vivere serenamente, l‘autostima dovrebbe risultare invece equilibrata.

Questo significa che non si dovrebbe eccedere in pensieri che siano altamente celebrativi di sé stessi ma allo stesso si dovrebbe evitare di pensare che tutto sia negativo, che i nostri approcci verso l’esterno siano continuamente sbagliati o inadeguati e che gli altri pensino e sappiano agire meglio di noi.

L’autostima è un sistema dinamico, questo significa che può modificarsi, può essere migliorata, innalzata, basta che il soggetto interessato ne riconosca l’utilità e lo desideri veramente.

Avere un’autostima adeguata può veramente migliorare il livello di qualità della propria vita, vediamo in che modo

 

felicità, autostima e serenità, ecco come fareInnanzitutto se una persona ritiene di avere delle qualità, tenderà a mostrarle agli altri, a sfruttarle per conquistare ciò che desidera, a mettersi in gioco in base a quello che ritiene capace di fare e il tutto in un clime di fiducia in sé stessa che crea un’apertura verso gli altri.

Solo così è possibile instaurare un terreno di relazioni interpersonali che risultino costruttive, che possano vivere di uno scambio di crescita reciproco.

Se al contrario una persona ha timore ad esporsi, si sente continuamente giudicata, si ritiene inadeguata allora determinerà inconsciamente un allontanamento da parte di coloro che gli sono intorno e che non farebbero altro che ascoltare lamentele, paure, tensioni, di certo non alimentando così dei rapporti sociali di buona qualità.

Ecco perché dunque l’autostima serve per migliorare la propria vita, in quanto laddove si pensi che tutto stia andando male, occorre imparare a riconoscere realmente la propria condizione, i propri pregi e difetti e cercare di agire tramite essi per risolvere le situazioni della vita, senza esserne sopraffatti.

L’autostima è la fiducia nella propria singolarità e se siamo i primi ad averla allora anche il prossimo si accorgerà di noi e ci conferirà il giusto valore per vivere inseriti in una società, in modo sereno.

 

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento