L’autostima è fondamentale per vivere serenamente, in equilibrio con sé stessi e con il resto del mondo, ed è quindi  un aspetto da non trascurare.
L’autostima infatti è l’insieme delle considerazioni che ognuno ha verso di sé, la propria esistenza, la propria vita.

Tali pensieri però non sono sempre positivi, a volte infatti si incuneano nella mente dei giudizi personali che vanno a ledere proprio l’autostima e quindi il sentirsi a posto nel quotidiano, sia intimamente che in mezzo agli altri.

Migliorare l’autostima è però possibile, questo è un grande punto di partenza.

Non bisogna pensare che concetti radicati sull’idea che si ha di sé non si possano cambiare, tutt’altro.

esercizi migliorare autostima

L’autostima è un sistema dinamico di pensieri, dunque una volta riconosciuto questo criterio mobile, occorre semplicemente applicare alcuni pensieri altri, che vadano in una direzione nuova, per riuscire a modificare il proprio rapporto con sé stessi e il mondo in modo da migliorare l’autostima.

Innanzitutto occorre liberarsi di tutto ciò che ci opprime, delle relazioni, dei servizi che appesantiscono inutilmente il nostro quotidiano.

 

I rancori, i dubbi senza una base significativa, gli scontri e i conflitti che influenzano soltanto negativamente le nostre giornate.

In secondo luogo poi occorre rivalutare sé stessi, riconoscere quali sono i nostri reali obiettivi, i nostri desideri per metterli al primo posto tra le nostr esigenze.

Il principio di base per migliorare l’autostima è rivalutare il valore di sé stessi, con l’idea che non siano gli altri necessariamente ad avere maggiore importanza, né le idee altrui, i loro giudizi, le loro relazioni né opinioni.

Mettersi al centro della propria esistenza significa riagganciarsi con le proprie esigenze più profonde, senza svalutarsi, senza mettersi in secondo piano, finendo per non considerarsi all’altezza delle situazioni e delle attenzioni del prossimo.

esercizi migliorare autostima

Se ci si pone nella situazione esclusivamente di dare all’altro, senza considerare la necessità di ricevere invece ecco che si va a sminuire il proprio valore.

Il tutto si verifica per riuscire sempre a piacere all’esterno, per non rimanere soli, per compiacere, spesso però finendo per rimanere invece piuttosto delusi e soli.

Migliorare l’autostima significa sapere conoscere e riconoscere i proprio pregi e difetti e saperli mettere al servizio della propria vita, nel rispetto totale di sé.

Per ritrovare una serenità apparentemente perduta dunque bastano pochi ma importanti accorgimenti o meglio vere accortezze nei confronti del proprio sentire il quale non è mai meno meritevole di attenzioni rispetto a quello degli altri.

Migliorare l’autostima per stare bene con sé stessi permette infine di essere più attraenti anche per gli altri, la seduzione e i rapporti sociali sono una conseguenza positiva per aver cambiato il modo di pensare sulla propria singolarità, quanto mai preziosa.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento