autostima luci e ombre In questo articolo ci occuperemo di valutare il concetto di migliorare l’ autostima, come esso dipenda da alcuni elementi soggettivi e come sia possibile procedere a migliorare il livello di quest’ ultima, con i relativi effetti positivi conseguenti.

Consideriamo l’ autostima come una sorta di autoritratto emozionale, che ognuno fa per descrivere se’ stesso. Questo ritratto puo’ essere caratterizzato da luci e ombre. Le luci rappresentano l’ estremo positivo, mentre le ombre l’ estremo negativo. Il livello di autostima e’ direttamente legato alle luci o alle ombre.

Migliorare l’autostima, oltre ad accrescere la considerazione che abbiamo delle nostre capacità, ci fa essere di conseguenza maggiormente sicuri di noi stessi, e questo porta inevitabilmente a vivere una vita più serena; essere sicuri di se ci rende più felici.

Migliorare l’ autostima tra luci e ombre

Possiamo portare un esempio pratico di una persona caratterizzata da un basso livello di autostima, che manterra’ spesso e volentieri un atteggiamento di insicurezza, indecisione, e non riuscira’ in pieno a poter dimostrare le proprie capacita’ individuali, perche’, a torto, non si riterra’ “all’ altezza della situazione”, e quindi avra’ bisogno di migliorare la propria autostima. 

Al contrario, esistono individui animati da un’ eccessiva autostima di se’ stessi, con effetti altrettanto deleteri. Questi ultimi, infatti, non riescono ad accorgersi dei propri errori, non riescono a recepire i consigli positivi da parte degli altri, e quindi spesso e volentieri si ritroveranno in una condizione di isolamento.

Bisogna pertanto specificare due aspetti: il primo riguarda la considerazione che il livello di autostima corretto, risulta essere un fattore dinamico, che cioe’ cambia nel tempo e in base ai contesti e le situazioni. L’ autostima, e’ un aspetto che si acquisisce nel corso della vita, e va sempre curata, e mantenuta in buona salute.  La dinamicita’ dell’ autostima, rappresenta un concetto legato ad una sana presenza di quest’ ultima nell’ individuo.

In particolare, l’ individuo equilibrato manterra’ sempre un contatto con la realta’ circostante, terra’ sempre a mente i proprio punti di forza e debolezza, tentando sempre di migliorarsi, percepire insegnamenti, e saper valutare al meglio le proprie potenzialita’. L’ individuo inoltre, sapra’ discernere i giudizi degli altri, potendo distinguere tutti quegli elementi che risulteranno utili, da quello che risultera’ inutile, superfluo e deleterio.

Migliorare l’ autostima: sè idealizzato e percepito

 

autostima percorso in salita Il concetto di bassa autostima, e’ legato ad una differenza tra il se’ idealizzato e il se’ percepito, cioe’ da cosa si vorrebbe essere (o emulare) e cosa si e’ realmente. Tuttavia, spesso e volentieri, il se’ percepito risulta essere negativamente distorto. Da questa premessa possiamo parlare allora di ansia, bassa autostima e poca fiducia in se’ stessi e nelle proprie capacita’ personali.

Migliorare la propria autostima, coincide con un percorso di miglioramento costante nell’ arco del tempo. All’ inizio, un po’ come quando avviene in palestra, avremmo dei dolori muscolari, i pesi ci sembreranno enormi, gli esercizi incredibilmente massacranti, ma in realta’ pian piano riusciremmo ad avere ottimi risultati.

Il percorso di miglioramento, in genere coincide con una svolta nella nostra vita, subito dopo un periodo non facile. Noi stessi ritroviamo una forza interiore che non pensavamo di avere, e mediante questa inizieremo un percorso di risalita.

Gli elementi importanti riguardano da un lato, cercare di rivolgersi ai propri familiari o amici fidati che ci possano dare degli adeguati consigli (evitare persone deleterie e dannose), e in secondo luogo, prefiggerci degli obiettivi graduali, fattibili, in funzione del tempo e delle nostre risorse personali.

Ogni piccolo traguardo fara’ in modo di migliorare l’autostima, in modo ricorsivo. Il percorso di risalita risultera’ lungo, caratterizzato da momenti di pessimismo, ma bisogna tenere sempre duro, ed andare avanti, prendendosi cura dei risultati ottenuti.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento