metodo autostima bassa
Ci sono momenti della vita in cui non riusciamo a risollevare il nostro umore, in cui prevalgono i pensieri negativi su quelli positivi, in cui non è facile neanche riuscire a stare bene insieme agli altri; questi sono momenti in cui molto probabilmente l’autostima è bassa.

E il mondo esterno di questo se ne accorge e spesso si finisce quindi per rimanere anche soli  a seguito di un isolamento che in realtà ci stiamo procurando autonomamente a causa della bassa autostima.

L’autostima dipende dalla considerazione che abbiamo di noi stessi che varia in funzione anche dei risultati che conseguiamo nella vita di tutti i giorni, per questo per risolvere il problema della bassa autostima è anche importante acquistare fiducia in se stessi per vivere più felicemente.

La causa di una simile condizione di malessere potrebbe essere, anzi certamente è, l’autostima bassa.

Si intende con autostima bassa una concezione di sé stessi non positiva, molto critica, con giudizi che non assolvono, non cercano di comprendere ma che bocciano il nostro stesso modo di essere.

Il problema dell’autostima bassa va risolto e si può fare tranquillamente, non occorre allarmarsi e pensare che si soffrire per sempre, vedendo solo il buio davanti a noi.

Il concetto dell’autostima è un sistema dinamico e, in quanto tale, suscettibile di continue mutazioni.

Il tutto dipende sempre e solo da sé stessi.

L’autostima bassa non rende felici le persone anzi le inserisce in un vortice di pensieri negativi che possono condurre anche ad atteggiamenti depressivi, dopo essere passati per continue lamentazioni e malessere generale.

Il primo passo da realizzare per risolvere il problema dell’autostima bassa è quello di concentrarsi sull’ascolto di sé stessi, per imparare a conoscersi veramente e senza essere sempre troppo permeabili ai giudizi degli altri

 

metodo autostima bassa

E’ ovvio che si abbia un’idea di noi stessi anche in relazione a quello che gli altri pensano di noi, ai loro giudizi, alle loro considerazioni sul nostro operato, le loro parole, ma tutto ciò non può sopraffare il concetto personale che ognuno si crea della propria essenza, spesso inconoscibile agli occhi degli altri.

E’ fondamentale sapere quali sono i nostri difetti e i nostri pregi, in modo tale da poter contare su quelli, indipendentemente dall’esterno.

Solo allora il soggetto avrà la lucidità per fare il passo avanti, ovvero per individuare l’obiettivo da poter raggiungere, senza invece andare a cercare mete impossibili, e vivere così un annunciato fallimento.

L’autostima bassa si fonda anche su valutazioni errate delle proprie possibilità e quindi sull’impossibilità di raggiungere i propri obiettivi, determinando situazioni frustranti.

Sapere invece dove si può arrivare, cogliere tutti  benefici dei piccoli risultati ottenuti è un punto importante per risollevare l’autostima bassa.

Una volta risolto il problema dell’autostima bassa, metabolizzando in maniera costruttiva anche eventuali situazioni non positive ma presenti nella propria esistenza, allora anche il rapporto con l’esterno sarà più vero e sereno.

1 Commento

Lascia un commento
  • Daniel G.

    Sono cose che ho già letto e che comunque già sentivo, il problema sta nel fatto che le persone che soffrono di una bassa autostima, non hanno da soli l’input per cambiare questa cosa
    Quindi quale potrebbe essere una soluzione diretta e immediata?

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Lascia un commento