Alla base di ogni processo di crescita personale c’è quello di conoscere se stessi, da questo dipende la propria crescita personale.

Conoscere se stessi significa guardarsi dentro nel modo più possibile oggettivo, riconoscendo i propri punti deboli ma anche i punti di forza.

Ecco, la conoscenza di sè stessi è proprio questo: avere consapevolezza di ciò che siamo: a livello fisico, a livello di rapporti con gli altri, a livello psicologico, in termini di carattere, temperamento, personalità.

Non è necessario scavare in tutte le proprie zone d’ombra prima di cominciare a “fare amicizia con se stessi”, infatti la crescita personale è un processo che parte dentro di te.

Conoscersi aiuta la propria crescita personaleconosci te stesso

Scoprirsi fa nascere il desiderio di conoscersi sempre di più, di aprirsi al nuovo, a nuove idee, a nuove esperienze che si vanno a sostituire a quelle che sceglievamo a caso o che sceglievano noi quando non ci conoscevamo.

Riuscire a migliorare la conoscenza di se stessi ai fini della propria crescita personale è un percorso difficile che richiede grandi dosi di costanza e di impegno e determinazione, elementi necessari per arrivare a dei risultati che ci permettano di sentirci soddisfatti delle nostre scelte e di realizzare ciò ce desideriamo.

Crescita personale significa riuscire a imparare ogni giorno qualcosa di nuovo circa noi stessi, scoprendoci, provando e anche sbagliando, così si arriva a vivere la vita che si vuole.

Migliorare la conoscenza di se stessi significa arrivare a sapere cosa si vuole, e agire nella direzione per ottenerlo.

Così si ottengono i risultati.

I passi necessari per arrivare a migliorare la conoscenza di se stessi:

 

guardarsi dentro in modo fedele e sincero;

individuare i nostri bisogni o le false convinzioni circa essi e questo si collega al liberarsi dal bisogno di approvazione del giudizio degli altri che impedirebbe di essere autentici; 

riuscire a stimarsi e a riconoscersi nella propria unicità, in modo da riuscire a guardare oggettivamente, come detto in precedenza, i propri limiti ma anche i propri talenti; diventare più flessibili, cercando di eliminare le abitudini rigide, che ci fanno ristagnare e impediscono i cambiamenti;

fare una lista dei propri valori, cercando di essere sinceri verso se stessi, mettendo in ordine gerarchico le cose più importanti per noi.cosa fare per conoscersi meglio

Non si nasce così ma lo si può diventare con costanza e allenamento e migliorando la conoscenza che abbiamo di noi stessi

possiamo poi aiutare anche gli altri a superare le proprie paure.

Conoscere se stessi è un processo che dura tutta la vita

“Viandante, sono le tue impronte, il cammino e nulla più.

Viandante non c’è un cammino, la via si fa con l’andare”

Antonio Machado

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento