Strategia per una comunicazione efficaceLa comunicazione sembra una questione semplice da gestire a prima vista. Chiunque è in grado di aprire la bocca, far vibrare le corde vocali ed emettere suoni articolati in parole e frasi.

Ma comunicare è molto più di questo e può diventare difficile in contesti poco confortevoli, o quando si hanno di fronte persone sconosciute o poco aperte all’ascolto e al dialogo. In questi casi il processo comunicativo deve tener conto di moltissime variabili che, se soddisfatte, rientrano nel concetto di “comunicazione efficace”.

Il posto di lavoro è uno dei luoghi in cui avvengono la maggior parte dei processi comunicativi più complicati, perché le conversazioni nascono per motivi ben precisi e a volte si portano appresso problemi da affrontare, crisi da risolvere, decisioni da prendere tempestivamente.

Inoltre, in ambiente lavorativo, gli interlocutori possono essere molto diversi tra loro, per numero (un singolo, un piccolo gruppo, il grande pubblico di una conferenza), tipo (clienti, colleghi, superiori, subordinati) e grado di formalità (che implica conversazioni amichevoli o formali).

Data la complessità del contesto, è quindi indispensabile potersi avvalere di una strategia comunicativa efficace, così da poter affrontare con sicurezza ogni situazione, senza ansia o timore di essere fraintesi.

Una comunicazione efficace è importante in ogni ambito della vita da quello sociale passando per le sfere emotive e fino ad arrivare all’ambiente lavorativo; scopri perchè la comunicazione aziendale è importante.

L’importanza di una comunicazione efficace

A causa delle molteplici esigenze tipiche di ogni ambiente lavorativo, è necessario pianificare una strategia di comunicazione che renda le tue interazioni sempre efficaci. Dalla chiacchiera amichevole davanti a un caffè con il collega, alla riunione per l’approvazione del budget aziendale, ogni interazione deve essere curata nei minimi dettagli e non può lasciare nulla al caso.

A tal fine, cerca di elaborare il tuo piano comunicativo a partire dalle variabili qui sotto: se riuscirai a mantenerle sotto controllo, la tua comunicazione avrà molte più probabilità di essere vincente.

Le variabili della comunicazione

 

Pianificare la comunicazioneObiettivo: la comunicazione è uno strumento al servizio del raggiungimento di un obiettivo, che deve essere ben chiaro nella tua testa ogni volta che apri bocca.

Pubblico: cerca di inquadrare da subito i tuoi interlocutori. Solo in questo modo riuscirai ad avere un approccio positivo, evitando figuracce o gaffe imbarazzanti.

Messaggi: evita sempre e comunque l’ambiguità. I tuoi messaggi – a prescindere dall’interlocutore – dovranno essere sempre comprensibili, chiari, e non lasciare spazio ad alcun dubbio.

Strumento: la comunicazione al giorno d’oggi dispone di molti mezzi. Tra questi scegli sempre il più adatto alla situazione e all’interlocutore.

Un’interazione efficace, specialmente sul posto di lavoro, deve quindi tutto ad una pianificazione attenta e scrupolosa. Attenzione però a non cedere alla tentazione di basare la tua strategia su dei feedback solo ipotetici, rischiando di rimanere spiazzato davanti agli imprevisti.

Oltre alla pianificazione, anche una buona dose di capacità di improvvisazione è indispensabile per rendere la tua comunicazione davvero vincente.

0 Commenti

Lascia un commento

    Lascia il tuo commento

    Lascia un commento