Comunicazione e seduzione in discotecaLa comunicazione per sedurre è un complesso gioco d’interazioni, spesso non verbale, che è meglio conoscere per non creare malintesi e arrendersi anzitempo nell’impresa di conquistare il proprio partner.

Il nesso tra comunicazone e seduzione è spesso inconscio, quindi tenere a mente certi trucchi e imparare a riconoscere il linguaggo del corpo può risultare interessante.

La comunicazione in generale ha ripercussioni su quasi tutti gli aspetti della nostra vita, da quello emozionale fino ad arrivare agli ambiti lavorativi; scopri il nesso tra comunicazione e successo nel lavoro.

Comunicare per sedurre: lui e lei sono diversi

Il pallino del gioco, comunque, lo tiene quasi sempre la donna, così come osservato da studiosi dell’università americana di Saint Louis osservando ciò che accade in discoteca e in altri luoghi d’incontro: inizia una comunicazione seduttiva con manovre impercettebili, come guardarsi intorno, muoversi con  disinvoltura, avvicinarsi con nonchalance al “maschio” per il quale c’è interesse.

I segnali che dà l’uomo all’inizio di una conversazione, invece, sono tesi a sottolineare la sua natura dominante: la comunicazione dell’uomo è fatta da mani sui fianchi, gambe larghe. La sua è una seduzione più conscia, palese, trascinata dalla forte attrazione verso la donna, che in caso di attrazione ha una comunicazione cinetica tutta da interpretare: annuisce frequentemente, si sporge verso l’interlocutore, lo tocca.

Seduzione: ecco in cosa sbaglia l’uomo

 

Comunicazione e seduzioneE’ stato osservato che il modo di comunicare la seduzione dell’uomo, molto schietto e aggressivo, è generalmente considerato un errore, una tecnica seduttiva banale e grossolana. L’uomo sbaglia anche un altro aspetto, legato agli odori. Gli estrogeni femminili rendono le donne molto sensibili a questa forma primordiale di comunicazione, tanto che l’odore della pelle dell’uomo ha un grande peso nel rito della seduzione.

Nel periodo di ovulazione poi, che coincide con il picco di massima fertilità, le donne sono fortemente attratte dall’androstrenone, contenuto nell’odore ascellare del maschio; la comunicazione seduttiva dell’uomo, dunque, risulterebbe indebolita da bagnoschiuma, deodoranti e profumi che cancellano l’odore della pelle e del sudore.

Per fortuna che in soccorso agli uomini è arrivato in libreria Il Metodo Mystery di Erik Von Markovik, che il New York Times definisce “uno degli uomini più ammirati nel mondo della seduzone”. L’autore chiama la seduzione “arte venusiana” e riempie il suo manuale di schemi e tattiche che ricordano una partita di calcio.

Ecco alcuni consigli per un aggancio in locale: “Non offrirle da bere (ma non è una regola ferrea). Non tenere il tuo drink davanti al petto come una coperta di sicurezza. Non cercare di dimostrarti distaccato o tosto, sembrerà solo che sei annoiato. Sorridi mentre giri per la sala, quelli che non hanno successo con le donne non sorridono. Una volta aperto un set, smettila di sorridere tanto. Evita le aree rumorose. ” Tutto ciò è propedeutico all’approccio, l’attrazione. Dopodichè si passerà al costruire il confort e alla seduzione, ma serviranno grandi doti di comunicazione.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento