Comunicazione tra amiciLa comunicazione ci accompagna in tutti i rapporti umani: amicizia, amore, lavoro, occasioni pubbliche e private. In tutti questi ambiti, la comunicazione è un alleato prezioso per derimere crisi e circoscriverne gli effetti.

Si è un pò a riparo dalle incomprensione nel campo dell’amicizia, viene da pensare. In fin dei conti, ci si sceglie per simpatia e solo se c’è un buon dialogo si cresce insieme, ci si cerca, ci si confronta e si vivono diverse esperienze, tutto questo è comunicazione nei rapporti sociali.

La comunicazione in amicizia e amore

La comunicazione, però, diventa indispensabile quando si arriva a determinati momenti di crisi: possessività, gelosia, egoismo. Solo se si supera questa fase possessiva l’amicizia cresce, matura, e anche se ci si mette meno in comunicazione, ci si capisce al volo, ritrovandosi sempre.

Anche nel rapporto di coppia la comunicazione ha un ruolo cruciale: una relazione non funziona e subito proviamo rabbia, frustrazione, depressione. Il ruolo della comunicazione è spesso verbalizzato (non mi capisce, non riesco a dire di no, se gli dicessi una cosa del genere…) per dare colpe al partner. C’è poi la classica incomprensione, il fraintendere anche in buona fede un discorso pacificatore, ma a ben vedere non si hanno molte strade.

Per superare una crisi, comprensione reciproca e un dialogo sereno e non colpevolizzante sono fondamentali, anche solo per lasciarsi in una situazione di maggior consapevolezza. Per raggiungere tali fini, può essere utile leggere un manuale di comunicazione assertiva, che consente di esprimere in modo più chiaro emozioni e sensazioni.

La comunicazione in occasioni pubbliche e sui social network

 

Comunicazione e social networkDel resto, svarioni di comunicazione accadono anche a personaggi pubblici che usano i media e dovrebbero essere degli esperti. Una mattina dello scorso settembre al programma radiofonico La zanzara Guido Barilla rilasciò un intervista nella quale dichiarava: “Non faremo pubblicità con omosessuali, perchè a noi piace la famiglia tradizionale. Se i gay sono d’accordo, possono sempre mangiare un’altra marca di pasta”.

Un errore di comunicazione che spinse i competitor Buitoni e Garofalo a dichiararsi aperti a tutti, e le aziende che avevano fatto pubblicità con i gay, come Ikea, a ribadire le proprie posizioni. Barilla cercò di scusarsi, ma sui social network l’hastag #boicottabarilla era già partito.

A proposito di social network, c’è da dire che anche questi stanno modificando il modo di comunicare di ogni giorno. Che le lettere scritte a mano non esistessero quasi più lo si sapeva, ma forse non tutti sanno che secondo alcune ricerche la comunicazione della nascita di un bambino o di altre notizie importanti e private (matrimoni, anniversari) avviene per il 33% delle volte sui social network. Anche se per il momento si preferiscono le e-mail per le comunicazioni importanti e i social network per quelle più ludiche, non è detto che in futuro tramite i social network passi anche la comunicazione privata.

0 Commenti

Lascia un commento

    Lascia il tuo commento

    Lascia un commento