Comunicazione non verbale e seduzioneLa comunicazione non verbale, proprio come ad un colloquio di lavoro, è importante anche nell’ambito della seduzione. Assume particolare importanza, ad esempio, quando si cerca di “agganciare” una persona che ci piace.

In questo caso, la comunicazione non verbale non è interamente decodificabile come in un colloquio di lavoro, perchè lì il selezionatore è un esperto che ha studiato la comunicazione non verbale, però agisce senza dubbio a livello inconscio, e può generare nell’altro attore un interesse maggiore o minore, a secondo dei casi.

Comunicazione non verbale e seduzione, ecco i rompighiaccio

Alcune delle più divertenti e interessanti pagine sull’argomento, sono state scritte da Erik Von Markovik, alias Mystery, guru della seduzione che ha inventato un metodo per sedurre le donne più belle, ed ha un seguito notevole di critica e pubblico.

Von Markovic, in uno dei suoi libri più famosi, parla di comunicazione non verbale e seduzione nel caso in cui, in un locale, un uomo volesse conscere una donna. In questi contesti, molto spesso, la donna è attorniata da amici per scoraggiare i corteggiatori di basso valore, quindi il seduttore necessita di strategie rompighiaccio per sucitare l’interesse del gruppo.

Von Markovic elenca gli approcci verbali e tempifica gli interventi che dal gruppo devono poi spostarsi alla “preda”, ma è dettagliato anche sulla comunicazione non verbale: il materiale dell’uomo va presentato in modo corretto, attraverso il contatto con lo sguardo, il tono della voce e il linguaggio del corpo.

Bisogna concentrarsi su una costruzione facciale vivace e una tonalità di voce animata. Il dondolamento del corpo, in una fase di aggancio del gruppo, è un buon stratagemma per dare l’idea che si è solo di passaggio, per farsi accettare, ma a parte questo, chi resta fermo è percipito quasi sempre come colui che ha il più alto status sociale.

Lo scudo protettivo di una donna

 

Comuniczione non verbale, sguardoLa comunicazione non verbale insegna, di solito, che la ragazza volta il corpo verso il maschio quando “abbocca” al materiale, e quando lo fa, anche l’uomo deve voltarsi. Se lo si fa prematuramente, tuttavia, può accadere di essere percepiti come ansiosi e nervosi, quindi meglio calibrare ogni movimento.

Infine, una lista di fattori che denotano lo scudo protettivo di una donna: portare l’anello al dito; circondarsi di amici; sedere con atteggiamento di chiusura, dov’è difficile essere raggiunte; evita il contatto degli sguardi; è irrequieta e vuole ballare; non dimostra senso dell’umorismo. Ma secondo l’autore, queste forme di comunicazione non verbale non sarebbero da prendere troppo sul serio.

0 Commenti

Lascia un commento

    Lascia il tuo commento

    Lascia un commento