0 oggetti | €0

Comunicazione non verbale nella seduzione femminile




Segnali del corpo - Comunicazione non verbale nella seduzione femminileLa seduzione femminile, più sottile rispetto a quella maschile, è fatta molto spesso di comunicazione non-verbale. Si tratta di piccoli segnali lanciati dal corpo che vengono intercettati e interpretati dagli uomini, e che è importante imparare a utilizzare con maestria per avere successo.

Prima di tutto, è bene sottolineare che per diventare maestre di seduzione femminile non occorre essere supermodelle. Certo, l’aspetto fisico ha il sua peso, ma con qualche piccolo trucco di comunicazione non verbale utilizzato con arguzia qualsiasi donna può vedere aumentare le sue chance di conquistare il principe azzurro… o quantomeno, un suo valido surrogato.

La prima arma di comunicazione non verbale nella seduzione femminile è l’abbigliamento

Quando scegli i capi per un appuntamento, cerca di puntare ad uno stile moderno ma attenzione a non esagerare con scollature troppo profonde o gonne eccessivamente corte. C’è una linea sottile tra sensualità e volgarità che è bene non superare. È molto più intrigante mettere in mostra poca pelle: apparirai come una donna di classe e lascerai al tuo uomo la curiosità di scoprire il resto.

Anche la postura è un’ottima alleata della seduzione: spalle indietro, testa alta, e movimenti fluidi oltre a esprimere fiducia in sé stesse e sicurezza, mostrano il corpo nel miglior modo in cui può apparire.

Abbigliamento - Seduzione femminile e comunicazione non verbaleLa comunicazione non verbale inoltre si avvale di piccoli gesti all’apparenza innocui ma molto efficaci: mordersi le labbra o far ciondolare una scarpa dal tacco vertiginoso per esempio sono fortissimi segnali di interesse verso l’altra persona. Ma anche accavallare le gambe o sfiorarsi i capelli, la spalla o il ginocchio sono gesti dall’alto potenziale seduttivo se usati con coerenza.

Fondamentale è poi l’uso della voce. Non tutte possono avvalersi di una voce sensuale da cantante R’n’b, certo, ma al di là del timbro, si può intervenire con qualche piccolo accorgimento per esprimersi in modo più seduttivo.

Mai parlare a voce troppo alta, nasale o ridere in modo sguaiato

Il tono perfetto è “liscio”, calmo, con un volume leggermente inferiore a quello che utilizzeresti per una conversazione normale, che privilegi i bassi: parla come se il tuo obiettivo fosse sussurrare una confidenza al suo orecchio.

Inoltre, ricorda che la fretta e sempre una pessima consigliera. Evita di mangiarti le parole, o di parlare “a macchinetta” senza pause: oltre ad essere comportamenti fastidiosi in generale, esprimono ansia e nervosismo, stati d’animo che non dovrebbero nemmeno essere presi in considerazione nell’arte della seduzione.

Un ultimo consiglio? Sorridi, è un “trucco” semplicissimo e un’arma di seduzione femminile più potente di quanto immagini. Quando sorridi a un uomo, lo inviti apertamente a parlare con te, gli trasmetti, tramite un piccolo gesto di comunicazione non verbale, il tuo desiderio di conoscerlo meglio. Gli getti insomma un’invitante esca e, molto probabilmente, lui non esiterà ad abboccare all’amo.




0 commenti /

Lascia un commento →

Lascia il tuo commento