La comunicazione assertiva è un approccio comunicativo positivo ed efficace da poter utilizzare in diversi contesti, dall’ambito lavorativo a quello familiare.

Assertività significa affermazione di sé; per comunicazione assertiva si intende la capacità di esprimere in maniera chiara e con un linguaggio opportuno, le proprie opinioni o gli stati d’animo.

Comunicare in modo assertivo porta il dialogo su un piano paritario, non lascia spazio a interpretazioni ed esclude qualsiasi tipo di violenza verbale o di offesa.

cos'è la Comunicazione assertivaMolte persone infatti ricorrono all’aggressione verbale con lo scopo di imporre la propria personalità sull’interlocutore, tuttavia quest’approccio provoca la reazione contraria: l’interlocutore si intimidisce e si chiude senza però aver capito le posizioni di chi parla, o peggio reagisce in maniera ancora più violenta dando vita ad un acceso battibecco.

La prima caratteristica della Comunicazione Assertiva

è la chiarezza, non solo del linguaggio ma anche dell’intento che si vuole raggiungere: parlare ai propri dipendenti è diverso che impartire un’educazione; così come discutere fra amici richiede un registro diverso da quello utilizzato ad una cena tra colleghi.

Eppure in tutti questi casi, e in molti altri, è possibile optare per una comunicazione assertiva quindi chiara, decisa e lineare.

Comunicazione assertiva, vuol dire anche saper ascoltareCos'è la Comunicazione assertiva

l’ascolto dell’interlocutore è fondamentale soprattutto se il nostro intento è di persuaderlo di qualcosa.

Per una buona comunicazione è necessario capire quali sono le argomentazioni dell’altro e farlo riflettere su queste piuttosto che sulle proprie idee, magari rielaborando il suo stesso pensiero da un’altra prospettiva.

Il segreto di una vita di successo sta nel modo di percepire, di sentire gli altri e nella percezione che gli altri hanno di noi. Ascoltare il prossimo rappresenta un atto di rispetto, per cui prestare attenzione alle opinioni altrui fornirà a chi parla un’ottima impressione e la prossima volta quello stesso interlocutore sarà sicuramente più predisposto ad ascoltare le nostre opinioni.

La grande maggioranza delle persone tende a giudicare chi ha di fronte nei primi 10 secondi di conversazione: la prima impressione è quella che conta, quindi la comunicazione assertiva si rivela estremamente valida soprattutto durante il primo contatto verbale.

cos'è la Comunicazione assertivaMa per comunicazione assertiva non si intende solo la giusta scelta lessicale e un po’ di buona educazione:

pensate che solo il 7 % di una conversazione si basa effettivamente sui termini usati, il 55% è dato dal corpo, dalle espressioni e dai gesti; il 38% è suggerito dal tono di voce.

La comunicazione assertiva vede un particolare uso della comunicazione non verbale: prevede una gestualità minima, uno sguardo chiaro e confidenziale, un’espressione del volto rilassata, una postura eretta ma non ingessata, un atteggiamento positivo che desidera coinvolgere l’interlocutore ma non invade il suo spazio personale.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento