Comunicazione aziendale, Clio 2Per comprendere come la comunicazione aziendale e il fatturato siano in diretta relazione possiamo ricostriure una dei casi aziendali di maggior successo, finito nei testi universitari, ovvero il caso di come la comunicazione aziendale è stata usata nel reparto produzione della Renault per produrre la Clio 2.

Si tratta di uno studio condotto dallo studioso Emanuele Invernizzi su una politica di comunicazione aziendale volta a superare i livelli di produttività dello stabilimento di Flins, troppo bassi rispetto ai migliori concorrenti europei.

La comunicazione aziendale può essere di due tipi, interna ed esterna; scopri la comunicazione aziendale interna, ecco di cosa si tratta.

Comunicazione aziendale, il caso Renault Clio 2

La novità di Flins si basò sul comunicare ai dipendenti il nuovo prodotto in fase di prototipo, prima che fosse presentato all’esterno, per accrescere l’orgoglio aziendale. In questo caso la comunicazione aziendale fu una campagna interna di sensibilizzazione sui temi dei costi e dei tempi di produzione, per convincere i dipendenti della bontà del progetto Clio 2. La comunicazione aziendale, infatti, sfruttò il lancio della vettura per far capire ai dipendenti come l’attenzione ai costi, ai tempi e alla qualità di produzione avrebbe generato una vettura competitiva, in grado di assicurare profitti per l’impresa.

Tutti i dipendenti parteciparono alla comunicazione aziendale, presenziando insieme al management a filmati che raccontavano i successi commerciali della vecchia Clio e l’eredità che doveva raccogliere il nuovo modello. Vi fu poi una fase formativa della comunicazione aziendale, in cui gli operai vennero divisi in squadre e si sottoposero a giochi di comprensione circa i meccanismi economici e produttivi della Clio 2 dal punto di vista della qualità, dei costi e dei tempi di produzione. A tal motivo furono opportunamente formati un’ottantina di animatori.

Prove su strada e giornale interno, ecco come si fa comunicazione aziendale

 

Comunicazione aziendale RenaultLa comunicazione aziendale non era soltanto teoria, e a molti dipendenti fu data in consegna un prototipo di Renault Clio 2 per un giorno, per rendersi conto con mano dei livelli di qualità da raggiungere.

Venne anche creato un giornale interno, per seguire con interviste, foto e articoli, tutte le fasi del progetto di comunicazione aziendale, ma anche per descrivere la realtà economica e di settore in cui sarebbe stata lanciata la vettura.

L’obiettivo di un cambiamento culturale orientato a privilegiare la redditività dei processi produttivi ebbe un discreto successo, e la Renault Clio 2 arrivò ad essere la seconda vettura più venduta in Europa.

Il cambiamento emerse anche nell’area manager, che chiese un grande aiuto al Dipartimento Comunicazione per avere suggerimenti sugli strumenti d’informazione da utilizzare, per capire come intervenire nei processi di cambiamento a coinvolgere le persone; quando redditività e comunicazione aziendale hanno un nesso.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento