La comunicazione non verbale rappresenta una fase fondamentale del processo di seduzione. Questo tipo di comunicazione è parte integrante dell’arte seduttiva e non esiste fascino, carisma o strategia di seduzione che non implichi il linguaggio del corpo.

Possiamo affermare che ogni atto seduttivo si apre con la comunicazione non verbale tra i due soggetti: uno scambio di sguardi può avviare una conoscenza oppure troncarla sul nascere.Comunicazione non verbale e seduzione

Spesso non ce ne rendiamo neanche conto, ma sono gli occhi per primi che comunicano l’interesse reciproco e l’eventuale disponibilità a iniziare un rapporto.
Tuttavia – mentre nella maggior parte delle donne la comunicazione non verbale sembra innata – molti uomini ignorano il potere e il significato del linguaggio del corpo.

L’incapacità di leggere e inviare messaggi senza parlare, fa perdere molte buone occasioni e mina la propria sicurezza di sé, per questo è fondamentale nella seduzione maschile la comunicazione non verbale.

Comunicazione non verbale: come leggere il corpo

Per chi si avvicina per la prima volta all’universo della comunicazione non verbale, è consigliabile prestare attenzione ad alcuni aspetti, infatti solo una corretta lettura del corpo può determinare l’esito dell’atto seduttivo e quindi rivelarsi davvero utile.

Uno degli errori più comuni è cogliere qualche segnale che si riconosce e valutarlo singolarmente.
La prima regola della comunicazione non verbale è che non esistono regole assolute e che ogni gesto va considerato nel suo contesto temporale, ambientale, nonché tenendo conto delle numerosissime variabili che potrebbero condizionare la comunicazione non verbale.

Ad esempio incrociare le braccia di solito significa chiusura, diffidenza e disaccordo con chi sta parlando, ma lo stesso gesto può essere compiuto perché fa freddo e si desidera essere riscaldati.

Un altro elemento che porta fuori strada e l’incoerenza che spesso si crea tra il linguaggio verbale e quello non verbale.
Potrebbe capitare che una donna vi dica di essere fidanzata ma che il suo corpo vi comunichi che la sua relazione non è poi così seria.

In casi del genere solitamente è più affidabile il linguaggio del corpo perché rivela le necessità emozionali ed istintive non filtrate dalla ragione.

Comunicazione non verbale e seduzione: imparare a parlare con il corpo

 

Recenti studi comportamentali hanno dimostrato che il più delle volte è la donna ad agganciare l’uomo con lo sguardo e ad inviare i primi segnali di gradimento e interesse, mentre l’uomo per fare la prima mossa aspetta di ricevere qualche imput dalla donna.

Questo avviene perché la maggior parte degli uomini non sa accettare un rifiuto e lo prende come una sconfitta personale, ignorando che magari quella ragazza è già impegnata o semplicemente non è di buon umore.

È bene quindi che gli uomini imparino a comunicare col proprio corpo e a cogliere quei segnali impercettibili che spesso le donne devono ripetere più e più volte.Comunicazione non verbale e seduzione

Il viso.

Se la donna che vi siede di fronte vi piace, potete comunicarglielo inclinando la testa da un lato per qualche istante mentre accennate un sorriso. Anche alzare l’arcata sopracciliare comunica interesse, così come le narici leggermente dilatate e un’espressione fiera e profonda dello sguardo (che comporterà una dilatazione delle pupille).

Il corpo.

Il nostro fisico è portato a mostrare il lato frontale verso ciò che cattura la sua attenzione. Se vi interessa una donna, mantenete una postura eretta e aperta e rivolgete verso di lei il petto, le spalle e il bacino.

Il contatto.

Ricercate un contatto fisico anche sfiorato. Se vi alzate in piedi per andare a bere qualcosa o per spostarvi, fate strada alla vostra donna e sfioratele la schiena o il braccio.
Anche le mani sono importanti: se volete prendere per mano una donna offritele il palmo rivolto verso l’alto, comunicherete così sicurezza e savoir faire.

I gesti elencati sopra, rappresentano azioni che gli uomini tendono a fare spontaneamente quando sono interessati alla donna che hanno di fronte. Se abituerete il vostro corpo a questo linguaggio, presto i meccanismi diventeranno involontari e senza accorgervene avrete imparato la comunicazione non verbale al fine di sedurre.

1 Commento

Lascia un commento
  • Prisco Carmine

    Siete voi gli insegnanti, mi è piaciuta la vostra lezione, vorrei chiedere ma la seduzione è un prodotto solo del linguaggio del corpo, oppure si può sedurre con il linguaggio anche verbale?

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Lascia un commento